Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre-Ottobre 1997 - Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Lettera a un bambino mai nato
I ragazzi di una scuola di Fano discutono sull'aborto

"Interruzione della gravidanza prima che il feto sia vitale". Questa è la definizione con la quale un comune vocabolario spiega la parola aborto. Ma con che criterio si stabilisce se un feto è vitale o meno? E chi si prende la responsabilità di dire: "Questo è un feto e si può anche buttare" o "questo è un bimbo, sarebbe un omicidio"? Per dare una risposta a queste domande, è stata fatta una legge, la 194 del 22 maggio 1978, che legalizza l'aborto volontario, se questo avviene nei primi novanta giorni di vita dell'embrione.

Quello dell'aborto, è un tema molto importante che ha unito laici e cattolici, nel "Partito dell'Embrione", per abrogare la legge in questione. Quest'anno, nella nostra classe, è stato fatto un sondaggio in cui tutti si sono dichiarati contrari all'aborto. Mentre, lo scorso anno, c'è stato un dibattito e una ragazza ha detto che se una donna incinta è sicura che in un futuro il suo bambino potrà avere una vita con seri problemi e sofferenze, allora è giusto abortire. Adesso, invece, si vergogna di se stessa se ripensa a quelle parole, perché non sapeva cosa stava dicendo, non avendo vissuto certe situazioni. Infatti, la scorsa estate, le è capitato che una ragazza a lei molto cara, abbandonata dal suo fidanzato dopo aver saputo della gravidanza, ha partorito un bambino con dei grossi problemi mentali e fisici. Questa giovane mamma, dopo i primi momenti di indecisione, è felice di aver portato a termine la gravidanza e dice che, se il figlio fosse stato normale, forse non gli avrebbe voluto così tanto bene.

Un'altra ragazza ha ringraziato sua madre per la vita che le ha dato, dopo aver saputo che suo padre avrebbe preferito farla abortire, avendo già un bambino di soli tre anni. Ma, fortunatamente, la madre non si è fatta condizionare. Chissà quanti altri bambini avrebbero voluto raccontare questa storia! La scrittrice Oriana Fallaci, ha pubblicato "Lettera ad un bambino mai nato". E, a proposito di lettere, ce n'è una tra le più belle che si trova anche nei diari delle ragazze: "Ciao, mi chiamo... ma veramente non mi chiamo ancora, nella pancia di mia mamma. Ho una settimana di vita, chissà se la mamma lo sa? Pensate, ha solo sedici anni e va a scuola. Io so tutto di lei: quando prende un brutto voto io piango per lei. Ora la mamma si è accorta di me e sta dicendo tutto alla nonna. Ma... perché piangi? Invece di essere felice... No! ti prego, non picchiare la mia mamma e tu non piangere, tanto ci sono io che ti voglio bene! Ora siamo in una stanza, cosa fanno alla mia mamma? Il cuore le batte forte, piange e mi dice: "Perdonami, piccolo mio!" Sento entrare qualcosa nella pancia... ho capito tutto. Sono triste, non voglio morire. Chissà se esiste un posto per i bambini che non sono mai nati?". Già chissà se esiste? E chi rimane insensibile a queste frasi non è degno di avere un cuore per amare, quindi è un egoista e soltanto a persone del genere può venire in mente di uccidere un piccolo innocente.

Il Papa Wojtyla è d'accordo con questa affermazione e nell'Angelus di domenica 12 febbraio, "Giornata alla Vita", si è espresso dicendo: "L'amore ispira la cultura della vita, mentre l'egoismo ispira la cultura della morte". Infatti, portare avanti una gravidanza, nonostante gli ostacoli, è prova di grande amore, per se stessi e per gli altri.

Concludendo, vorremmo dar voce a questi bambini che hanno tutto il diritto di nascere in ogni caso. Purtroppo non possiamo utilizzare altro che una frase fatta, in quanto queste creature sono nell'impossibilità di esprimersi: "L'aborto è la voce di un bambino che dice: -Mamma, papà,... vi avrei voluto bene!"- Detto ciò, lasciamo a ciascun bambino la sua vita e non cerchiamo di giustificare il nostro egoismo con sciocche scuse, come se non ci rendessimo conto di ciò che significhi abortire.

 

Classe II B
Istituto Tecnico Commerciale "Cesare Battisti"
Fano


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale  
  Editoriale:
Giornali e Piramidi

<
  Lo Spazzino e le Piramidi
<
  Vedere la città con occhi diversi
<
  Dialogo o monologo?
<
  J'ignorant dla ‘Cultura'
<
  Mo che Piramidi... d'Egitt
<
  Le scultur giù pel Cors
<



TuttoPesaro  
  Ricordo di una strada:
Viale Zara

<
  L'angolo della piazza
<
  Proverbi pesaresi
<



TuttoFano  
  'Il Porto della Fortuna':
un romanzo di Alfredo Chiàppori

<
  Fano tra poesia e storia:
Vita di marinai

<
  Cronache di un ciclista:
Il leone osservatore

<



Opinioni e Commenti  
  Spettacolo:
è ora di cambiare

<
  Le zingare esaltano la cultura di un popolo
<
  Lettera a un bambino mai nato
<
  Santa Maria delle Fabbrecce:
il giro maledetto

<
  Come cambia l'esame di maturità
<
  Fidanzate, mogli e amanti
<
  Anoressia
<
  Contro la libertà di parcheggio
<
  Missi la pacificatrice
<
  Una corretta alimentazione
per prevenire le malattie

<



TuttoSport  
  La nuova Scavolini
e la torre di Babele

<
  E adesso il 'play'
<



Consumatori  
  I consigli dell'ACU
<
  Federconsumatori: Cerchi lavoro? Allora paga
<
  Gli animali più uguali degli altri
<



Lettere e Arti  
  Danger Sayst
<
  Io, John e la puttana di John
<
  Aforismi
<
  Variazioni su un tema
di Karl Kraus

<
  Ballata per un'amica
<
  Un ragazzo di paese
(2a parte)

<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa