Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2010 / Opinione e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Meno TV, più cultura e più sport attivo

Investire nella vita

In questi giorni la stampa nazionale ci ha ricordato che Franca Valeri (90 anni), Giorgio Albertazzi (87) e Mario Scaccia (91) sono impegnati con successo sui palcoscenici italiani (Albertazzi l’abbiamo anche applaudito al “Rossini” l’inverno scorso) concludendo che tra vizi e virtù il teatro è comunque vita. Peccato che un altrettanto bel gruppo di giovani artisti non dia seguito a queste nostre glorie. Peccato che la mancanza di tempo dietro cui si nasconde la società attuale ci abbia portato a celebrare, ormai in esclusiva, la civiltà dell’immagine. Non c’è più tempo per pensare, per prepararsi alla vita, per costruire armoniosamente fisico e spirito.
In cinquant’anni, tra il 1960 ed il 2010, i giovani hanno abbandonato gli sport formativi (del fisico, ma anche della personalità: per esempio, l’atletica leggera, le corse e i salti) e sono andati ad affollare stadi e palazzetti sempre più grandi, preferendo essere “sportivi guardoni” piuttosto che sportivi praticanti. Per di più il denaro “consumato” nei biglietti d’ingresso per assistere agli spettacoli sportivi ha sostituito il denaro “investito” in palestre e tute per la propria preparazione. Così abbiamo pagato sempre più i giocatori professionisti, mentre i bambini e i ragazzi del centro storico non hanno più giardini, piazze, spazi per giocare e socializzare. Così, tutti in casa a guardare programmi TV di modesta o scarsa qualità o a trastullarsi – in solitario – con un videogioco sempre abbandonato per uno successivo più costoso e più violento.
Duecento anni fa Goethe annotava con ammirata sorpresa come in Italia tanti fossero in grado di recitare a memoria Dante, un autore di 500 anni prima. Ricordo che mio padre, come tanti altri, era felice di farlo cinquant’anni fa, interpretando e spiegando le terzine. I liceali del 2020 avranno tempo per saperne di Inferno, Purgatorio e Paradiso? La costante ricerca delle immagini colte al volo consentirà un futuro alle riflessioni più approfondite, alla filosofia? C’è ancora qualcuno che da noi parli di Platone, Kant o Sant’Agostino? Ho un amico ad Anversa (Belgio), insegnante di lettere, che mi scrive come gli insegnanti della città scelgano ogni anno un autore classico da approfondire in riunioni serali (tra insegnanti!). Negli ultimi anni la scelta è caduta su Tito Livio e su Lucrezio. Cosa riserverà il 2010/2011 ad Anversa? E a Pesaro?
Tutto è ormai soltanto spettacolo. Non è ora per tutti noi, per la nazione Italia come per la nostra piccola comunità pesarese, di ripensare i confini tra sport e spettacolo? Tra cultura e spettacolo? Di chiarire cosa è veramente cultura e cosa non lo è? Di come spendiamo i nostri soldi: per consumi o per investimenti? Di pensare in sostanza a preparare la generazione che viene alle battaglie della globalizzazione, a darle gli strumenti per confrontarsi con il mondo che sarà; un mondo che fin d’ora vede assai più agguerriti e preparati i popoli dell’oriente asiatico ed in Europa le popolazioni del Nord, mentre i giovani provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente sono e saranno fortemente motivati da giuste ambizioni di riscatto sociale.
C’è un solo modo per farlo. Occuparsene. Lottare per spazi di gioco e formativi per figli e nipoti. Privilegiare gli investimenti in scuole, corsi e formazione. Distogliere i giovani da facili e spesso fuorvianti passatempi e indicar loro la strada dell’impegno personale, professionale, sociale. Gli umori della società odierna spesso operano in controtendenza, salvo poi però privilegiare, nella maturità, i medici, gli ingegneri e i professionisti più bravi, ai quali noi tutti ci rivolgiamo. Spingiamo i giovani a leggere anche i classici, per capire la vita; facciamo loro scoprire il teatro (in settembre/ottobre ci sarà al “Rossini” il 63° Festival Nazionale d’Arte Drammatica: classici e moderni per giovani e meno giovani, a prezzi popolari, per divertirsi ma anche per pensare). Iscriviamoli a corsi di formazione sportiva in cui imparino a migliorarsi costantemente lottando prima di tutto con se stessi. I corsi di nuoto alla piscina del Parco della Pace e i corsi di atletica al Campo Scuola di Via Respighi stanno per cominciare. Genitori e nonni, a voi una scelta responsabile!

Giovanni Paccapelo


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Istituzioni allo Specchio: il Questore
<



Specchio  
  Lo Specchio sia con voi
<
  Cosa starà leggendo?
<
  Copie omaggio
<



Speciale bici  
  E’ giusto multare i ciclisti nel paese dei campanelli?
<



Tutto Pesaro  
  Benelli: le moto in divisa
<
  Le piante e il parcheggio
<
  Ciclista-bambino a 43 chilometri all'ora
<



Tutto Fano  
  Prima riduciamo il traffico a motore
<
  Gli squali attempati della Nutata Longa
<
  Simona Zonghetti: Miss Fano 2010
<



Opinione e Commenti  
  Meno TV, più cultura e più sport attivo
<
  Il Paese dei privilegi
<
  Un ricordo di Paride Majone
<
  Vita da cani
<
  Settembre, andiamo: è tempo di... mirare
<
  Festival Internazionale del Brodetto
<
  Hanno detto
<
  Confartigianato. Aiutiamo gli imprenditori ad ottenere finanziamenti per la loro attività
<
  Pillole di storia. Il sommergibile Glauco
<
  8 settembre 1860. L’insurrezione di Pergola
<



Salute  
  Il pericolo del melanoma
<
  Il nuovo ospedale a Cotignola?
<



Tutto Sport  
  Scavolini-Siviglia. I nuovi protagonisti
<
  Volley rosa: La cavalcata delle giovani valchirie
<



Lettere e Arti  
  GAD: Parole e musica
<
  Edgardo Travaglini: un incisore vero
<
  La ceramica di Guerrino Tramonti
<
  A sipario abbassato
<
  Lo 'Stabat Mater' sul megaschermo
<
  8 – 11 settembre. Incontro Internazionale Polifonico
<
  Interludio a Rocca Costanza
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa