Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2009 / Tutto Pesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

No alle ronde!

Sicurezza fai da te? No polizia? Ahi, ahi, ahi! Parafrasando un noto spot pubblicitario sul turismo si possono immaginare tutti i rischi connessi all’attivazione delle ronde. Pesaro è una città in cui si può passeggiare di notte senza nulla temere; una città civile che offre ad abitanti e visitatori l’esperienza di uno “spettacolo della vita” senza percezione del rischio o del pericolo. Per fortuna! I pesaresi, pur nella notevole trasformazione economica, sociale e demografica della città hanno saputo mantenere vivi i propri valori di civismo, di solidarietà e di convivenza. L’inurbamento di gente della campagna, avvenuta negli anni ‘60 e ‘70, ha ulteriormente rafforzato questi valori dal sapore antico. Anche i mesi estivi hanno confermato che la notte è il momento più appropriato per visitare la città. Mi sono lasciato sorprendere dai luoghi che parlano della nostra comune storia; immagino che tanti di noi, in quei luoghi (per esempio, Piazza del Popolo, Corso XI Settembre, Via Branca e Via Rossini), hanno rivissuto i momenti della loro giovinezza. Anch’io, trasognato, ho rivisto gli amici di un tempo, ascoltato di nuovo le loro voci e le loro sonore risate, sentito i brividi dei primi amori. Pure altri luoghi della città mi sono sembrati amici. Mi sono fatto trascinare dal flusso della gente che passeggia a piedi o in bicicletta lungo la ciclabile che da Viale Trieste raggiunge Fosso Sejore.
Che c’entra tutto questo con i “volontari per la sicurezza”? L’8 di agosto è entrato in vigore il regolamento attuativo che istituisce le ronde. A Pesaro ce n’è bisogno? La mia risposta è no. Le ronde mi ricordano quelle del servizio militare. Avevano una funzione di vigilanza e di repressione nei confronti dei trasgressori di un codice molto severo. Oggi in tanti, forse la maggioranza, chiedono maggiore controllo del territorio. E’ vero, ce n’è bisogno, ma la risposta non può essere quella delle ronde che, per la sua impostazione, può procurare solo guai. A sinistra c’è già chi pensa che occorre organizzare “strutture di vigilanza anti-ronde”. Lo scontro tra ronde di colore diverso metterebbe, quello sì, a rischio la sicurezza dei cittadini. Se i gruppi sono formati da fanatici possono combinare dei pasticci. Già negli anni ‘60, all’interno del Partito Comunista, si discusse della istituzione della figura del “balivo” (dal latino baiulivus, forma aggettivale di baiulus, “portatore”). Questo funzionario-ispettore, investito di vari tipi di autorità o giurisdizione fu presente nei secoli passati in numerosi Paesi europei. Nella concezione egemonica dell’allora Partito Comunista doveva costituire la figura dell’educatore. Pur molto giovane, avevo forti dubbi che un “impiccione” qualsiasi (solo sorretto dalla formazione ideologica) potesse svolgere una funzione educativa. Poi il dibattito su questo tema cessò. Quella delle ronde è una questione altrettanto delicata perché è molto incerto che un cittadino qualsiasi, investito di una potestà di controllo, possa esercitare sugli altri una autorità di governo.
Allora, qual è la soluzione per combattere l’insicurezza nelle città, reale o percepita? Una potrebbe essere quella di riappropriarci delle strade, anche di notte, come si fa in estate. Pesaresi tutti, torniamo nelle piazze e nelle strade anche d’inverno! L’Amministrazione comunale attui una politica che incentivi questo ritorno al passato. Per gli onesti cittadini non c’è bisogno di essere costituiti in ronda per poter collaborare con la polizia ed i carabinieri. Tutti conosciamo il 113 e il 112 ed ormai tutti siamo “armati” dei nostri cellulari. Riacquistiamo il senso civico di essere una collettività unita, solidale. Abbandoniamo il menefreghismo, l’individualismo e l’egoismo perché, come dice una canzone del passato: “tanto prima o poi, gli altri siamo noi!”. Se poi, sull’onda dell’insicurezza dilagante, non potessimo proprio fare a meno delle ronde, affidiamole ai volontari della Protezione Civile che già operano adeguatamente sul territorio per altri servizi.

Stefano Giampaoli


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Fiorenzo Giammattei: Il piacere della gola
<



Frammenti d'Estate  
  La Petite Messe
<
  I ragazzi "e-e"
<
  La pantera in bicicletta
<
  Festa della Trebbiatura
<
  Concerti al tramonto
<



Tutto Pesaro  
  No alle ronde!
<
  Juri Fazi: Judo e gelati
<



Tutto Fano  
  Tutti i corsi di Fano Ateneo
<
  Festival Internazionale del Brodetto
<
  La Fano dei Cesari
<
  Miss Fano 2009
<



Opinioni e Commenti  
  I profumi perduti del Mercato delle erbe
<
  La brigata del brodetto
<
  Gli animali come terapia
<
  Progetto donna sicura
<
  Julia Butterfly Hill a Pesaro
<
  Le truffe agli anziani
<
  Confartigianato: nasce il contratto di rete
<



Storia  
  I 'marines' italiani a Tripoli
<
  Pasqualon e la Grande Guerra
<



Tutto Sport  
  Le regine del beach volley
<
  Scavolini-Spar:
Il triangolo americano

<



Mostre  
  Gli acquerelli di Franco Fiorucci
<
  Paolo Icaro: 'Biografia ideale'
<
  La natura di Virginio Ridolfi
<
  Roberto Recanatesi: Sogno di Pesaro
<
  Leonardo Nobili: Percorsi del silenzio
<
  Roberto Lugli: Giocando seriamente
<



Lettere e Arti  
  Il 62° Festival dei GAD
<
  Corsi all’Actors Studio di Pesaro
<
  Visti da vicino: La moglie giapponese di Balthus
<
  Hugo Aisemberg saluta Pesaro
<
  Quello che ama gli uccelli
<
  Un concorso letterario: L’Istria e la sua storia
<
  Le parole narrate
<
  Questioni di lingua: Gli sms del Medioevo
<
  Poesie
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa