Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2009 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Gli animali come terapia

Forse è accaduto a molti di noi che un piccolo, arruffato e più o meno vivace gattino, cane o altro animaletto casalingo (che nella lingua inglese va sotto il nome di pet cioè animale domestico) abbia rappresentato molto in un certo periodo della nostra vita. Attraverso il contatto quotidiano con quell'animale molte persone hanno potuto superare solitudini, dispiaceri, angosce e perdite.  Magari in alcuni momenti  della propria vita, in alcune fasi in cui lo sguardo diretto e senza pregiudizi dell'animale ci ha permesso di superare crisi esistenziali, durante l'infanzia e l'adolescenza sostituendo a volte le figure adulte di riferimento; oppure come insostituibili compagni  di lunghe giornate durante l'età più matura, quando può capitare che  la dedizione del nostro piccolo amico sostituisca tante presenze che non ci sono più o più spesso sono lontane e distratte. Ma il contatto quotidiano con l'animale significa anche poter gioire nel vederlo crescere, giocare insieme, andare a passeggio con il cane o accarezzare il proprio gatto sulla poltrona, condividere tempo e situazioni. Diventiamo importanti per qualcuno, diventiamo importanti per lui: il nostro compagno di viaggio che non ci chiede nulla, non pone condizioni, si accontenta di quello che gli diamo.
Da tempo al sano approccio tra uomo e animale è stato riconosciuto un valore di cura. L'animale – cane, gatto, ma anche asino o  pappagallo – quale mediatore della relazione tra la persona affetta da disturbi organici o più spesso psico-fisici, che attraverso il contatto adeguato con l'animale recupera le proprie abilità fisiche e psicologiche. La cosiddetta pet-therapy, le cui  definizioni più adeguate  sono “attività assistita con animali” AAA oppure “terapia assistita dagli animali” TAA,  permette di far sviluppare  nel soggetto attraverso l'incontro con l'animale una maggior fiducia in se stesso, aumentare l'autostima, facilitare competenze relazionali, diminuire ansie e paure, accrescere la responsabilità.
Esperienze di pet-therapy già da tempo sono disseminate sul nostro territorio regionale e sono sempre più valorizzate all'interno di strutture di recupero, da varie forme di disabilità, nel disagio psichico e nella malattia mentale, nelle situazioni di tossicodipendenza, nella riabilitazione con l'anziano ecc. Si ritiene quindi che la presenza di animali domestici possa svolgere un  prezioso ruolo terapeutico e riabilitativo all'interno delle strutture pubbliche e private o di comunità terapeutiche e di accoglienza. A questo proposito, tre anni fa la Provincia di Pesaro e Urbino ha organizzato un corso di 300 ore per operatori addetti alla pet-therapy, formando circa 20 giovani che alla fine del corso in buona parte hanno trovato collocazione professionale in questo settore in espansione.
Ma al di là di una opportuna professionalizzazione dell'approccio alla pet-therapy, occorre anche sottolineare che la presenza di uno o più animali da compagnia in strutture terapeutiche e riabilitative può ridare significato a gesti semplici e quotidiani che sono connessi con l'accudimento dell'animale stesso. Il poter occuparsi di qualcuno, cioè l'animale, permette agli ospiti di una struttura o comunità di ridare il giusto valore alle situazioni e guardare con occhi diversi la propria storia. I nostri compagni di viaggio ci stanno accanto senza capire la nostra lingua ma partecipano intensamente ai nostri vissuti nel percorso che la vita ci propone.
E per concludere in termini semiseri, ecco la poesia di Marcoaldi, “L'enigma del cane”: “Il problema non è tanto/ che io parlo e lui non mi capisce. Semmai il contrario: il vero enigma/ è il cane, che tutto sa di me/ e mai ne riferisce”.

Anna Maria Guerra
Andrea Bramucci


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Fiorenzo Giammattei: Il piacere della gola
<



Frammenti d'Estate  
  La Petite Messe
<
  I ragazzi "e-e"
<
  La pantera in bicicletta
<
  Festa della Trebbiatura
<
  Concerti al tramonto
<



Tutto Pesaro  
  No alle ronde!
<
  Juri Fazi: Judo e gelati
<



Tutto Fano  
  Tutti i corsi di Fano Ateneo
<
  Festival Internazionale del Brodetto
<
  La Fano dei Cesari
<
  Miss Fano 2009
<



Opinioni e Commenti  
  I profumi perduti del Mercato delle erbe
<
  La brigata del brodetto
<
  Gli animali come terapia
<
  Progetto donna sicura
<
  Julia Butterfly Hill a Pesaro
<
  Le truffe agli anziani
<
  Confartigianato: nasce il contratto di rete
<



Storia  
  I 'marines' italiani a Tripoli
<
  Pasqualon e la Grande Guerra
<



Tutto Sport  
  Le regine del beach volley
<
  Scavolini-Spar:
Il triangolo americano

<



Mostre  
  Gli acquerelli di Franco Fiorucci
<
  Paolo Icaro: 'Biografia ideale'
<
  La natura di Virginio Ridolfi
<
  Roberto Recanatesi: Sogno di Pesaro
<
  Leonardo Nobili: Percorsi del silenzio
<
  Roberto Lugli: Giocando seriamente
<



Lettere e Arti  
  Il 62° Festival dei GAD
<
  Corsi all’Actors Studio di Pesaro
<
  Visti da vicino: La moglie giapponese di Balthus
<
  Hugo Aisemberg saluta Pesaro
<
  Quello che ama gli uccelli
<
  Un concorso letterario: L’Istria e la sua storia
<
  Le parole narrate
<
  Questioni di lingua: Gli sms del Medioevo
<
  Poesie
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa