Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 2001 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il trauma della nascita
Il parere del sessuologo
In risposta ad alcuni quesiti pervenutimi da parte di lettrici vorrei, in questa sede, accennare al trauma della nascita. Il significato psicologico di questo trauma è stato evidenziato, primo fra tutti, da Freud. Egli mise in luce le diverse eccitazioni che il mondo esterno riproducevano sul bambino che usciva da un ambiente relativamente tranquillo per venire a contatto con un mondo del tutto differente. Freud riteneva giustamente che il neonato non fosse in possesso di nessun meccanismo di difesa idoneo a proteggersi da questo ambiente nuovo per lui e quindi piuttosto ostile. Egli pertanto formulò l'ipotesi per cui l'angoscia provata dal bambino è determinata principalmente dalla separazione biologica dalla madre.
Per Otto Rank invece il trauma della nascita rappresenta il punto focale nello sviluppo della personalità. Per questo studioso infatti il detto trauma rappresenta uno shock che crea una riserva d'angoscia che si scaricherà e libererà durante tutta l'esistenza. Rank ritiene infatti che tutte le nevrosi trovano proprio lì la loro spiegazione originaria. Racamier sostiene peraltro che è il “processo di personazione” e cioè l'evoluzione che porta al senso della propria persona e di quella degli altri.
Allorché il feto si trova nell'utero materno vive una situazione di simbiotismo con il corpo della madre: non solo sul piano biologico ma anche su quello psicologico. Il feto è sensibilissimo alle emozioni della madre. Possiamo addirittura dire che esso fa parte del corpo vissuto della madre. Ogni emozione materna trasmette un processo umorale di cui il feto subisce le conseguenze. I movimenti del feto che si avvertono allorché la donna incinta li rileva con i movimenti stessi sono l'indice della relazione materno-fetale. Tutto questo quando il feto si trova ancora nell'utero materno.
Spesso le donne gravide hanno l'impressione che i loro feti si ribellino ai comportamenti o agli stati d'animo materni con energici movimenti che provocano contrazioni dell'utero. Questo può far supporre che esista una comunicazione materno-fetale che non è di passività ma di reazione a comportamenti della madre non accettati.

Antonino Bentivegna


 
 
 
 
Fattinostri  
  Hanno detto
<
  Lotto
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<
  Profilo degli autori di questo numero
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio: Leandro Castellani
<



TuttoPesaro  
  Pesaro e Fano sulla stessa barca
<
  La casa a luci blu
<
  Nel silenzio della clausura
<
  Il 'Parco dei Tigli' a Borgo Santa Maria
<



TuttoFano  
  Spazi sociali o 'città museo'?
<
  Un'estate... calda
<
  'Arteinscena' a Piagge
<



Opinioni e Commenti  
  Genitori e figli di fronte alla droga
<
  Il mattino del 26 luglio 1943
visto dai dispacci degli Alleati

<
  E' finito il militare: comincia la vita
<
  Lasciateci respirare
<
  Pensieri in libertà
<
  Quella mostra di Gaio a Cortina
<
  In un loculo cementificato non mi ci ficcherete mai!
<
  L'asinello filosofo
<
  Contropelo: Perle d'estate
<
  Incentivare il lavoro dei meccanici di biciclette
<
  800 mila lire per una cena
<
  Un gatto come amante
<



Speciale  
  L'eredità di De Gasperi nell'Italia di oggi
<



Salute  
  La ginnastica della memoria
<
  Il trauma della nascita
<
  L'AVIS non va in ferie
<
  I drogati del cibo sano
<



Consumatori  
  Purtroppo dalla globalizzazione non si torna più indietro
<
  Il Caso: Furto al Bancomat
<
  Le risposte dell'ACU
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



TuttoSport  
  Canto per Valentino Rossi
<
  Dalla 'palla al cesto' al basket
<



Lettere e Arti  
  Loreno Sguanci: sotto il cielo del Furlo
<
  I Bagni di Pesaro tra ‘800 e ‘900
<
  L'eccidio di Arcevia
<
  Una bibliografia di Bach
<
  Mio padre monarchico
<
  Il venditore della 'Blu Enterprise'
<
  La ‘mano morta'
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa