Ricerca nel sito: Parola Esatta
Settembre 1998 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Poesie

Maria Teresa Codovilli

JAZZ A GABICCE MONTE

Non si trattiene il piede
Nasce da dentro
l'onda felice del jazz
vibra la terrazza
sospesa
del bar
e si salpa dalla collina
battendo col piede e i sorrisi
il ritmo del jazz
Suona il quartetto
in piazza Valbruna
nell'ànsito del contrabbasso
fuggono percussioni e tastiere
libere
al mare
e nuota ubriaco il clarino
Naviga al largo la terrazza
sulla volubile onda
- Alle lanterne
la neve d'insetti notturni
ridisegna la musica
come i delfini la rotta -

Serena Romiti

IO COME LEI

Apri le ali
o farfalla dai mille colori
spiegale, distendile
per abbracciare il mondo
innalza il tuo sguardo
all'azzurro cielo
e inizia il tuo viaggio
fra zone sconosciute,
scruta ogni piccola cosa,
sii libera da ogni limite.
Percorri spazi infiniti,
non spaventarti
dei verdi prati immensi,
dei variopinti fiori
che sono per te la culla della vita.
Posati sul fiore più bello
nutriti di lui,
circondati del suo profumo
respira quella sua essenza
che ubriaca l'aria.
Riprendi il tuo percorso,
non smarrire mai la strada.
Vola più in alto dell'ape,
più su della cicala
raggiungi la valle incantata
e lì costruisci la tua casa.
Un tuo filo infinito mi appartiene
veste il mio corpo, così ti ri
ordo
come ti vidi quel giorno,
tu che riconobbi
una parte di te su di me.

Casavino

LA DOMANDA

Di questi corpi
cosa resta?
Del loro frenetico unirsi e darsi,
del loro lento
cadere nel nulla
cosa resta?
Ah! Non è loro lo spasimo!
Vibra oltre loro la forza che li spinge.
Cosa resta del freddo notturno,
quasi fosse l'oscurità un sentire
e l'occhio un morire?
Chi mi risponderà?
E se pure una risposta vi fosse?
Sempre resterebbe la mancanza, sempre
un decadere nel tempo, un soffrire
che non vuole scampo.
E' l'eterna notte, è solitudine;
ti stringe le ossa più di un abbraccio.
Fuori c'è, simile alla vita,
il volto delle stelle.

Sergio Sbriscia

RISONANZE

Ascolta il mare quando sembra d'olio
e accosta lenta la risacca a riva;
quando a settembre la marina è spoglia
e ha smesso di suonare l'orchestrina:
e il cane che rincorre l'onda bigia
e annusa il granchio ch'è sul bagnasciuga.
Eppure questo tempo mi addolora,
quando le luci sfiorano le case
e il gemere del vento tra le dune
resuscita sopite risonanze
lungo i viali delle rimembranze.

Vilelma Fabrizi

A MIO PADRE

Caro papà
quanti sbagli hai fatto?
Se potessi ti riporterei in vita,
per riportare quel qualcosa di buono
che c'era in te,
perché tu fai parte di me.
Non ti ho conosciuto
abbastanza,
per avere
un buon ricordo!
Ma dentro di me
qualcosa c'è,
sei sempre parte di me.
Ti voglio bene!
Anche se ora
sei lassù
spero vicino a Gesù.
Padre, che parola grande.
Ma tu non ci sei più
per gioire insieme
a quel richiamo
che tanto desideravo
chiamato padre.

AMV

LO SCHIAFFO

Una mano si abbatte
sulla guancia:
è uno schiaffo
secco,
sonoro.
E' uno schiaffo
violento
quello che tu,
marito mio,
mi hai dato
amando un'altra,
mentre dicevi
di amare me, tua moglie.

Marcello Francioni

DROGA

Figlio figlio mio
eri la luce, eri la mia vita
chi te l'ha tolta non conosce il dolore
di essere madre,
di dare la vita.
La mano scarna con fare dolce
accarezza quel corpo inerme,
nella morte sembra ancora più bambino,
il pianto sommesso si tramuta in pianto dirotto,
come un fiume in piena.
Le lacrime scorrono, bagnando il volto
scavato dal dolore,
le parla, le sussurra
"non aver paura figlio mio"
presto ti sarò vicino anch'io.

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Ebrei a Gabicce Mare
(1943-1944)

<



TuttoPesaro  
  Il varo della 'Valle Aurora',
ultima nata del Cantiere di Pesaro

<
  Passeggiando al porto
<
  Al via il 51° Festival dei GAD
<
  Il sorriso di Marta
<
  Un americano a Pesaro
<
  Il gruppo dell'Agorà
<



TuttoFano  
  Mostra antologica di Federico Seneca
<
  'I Mesi' di Fabio Tombari: Settembre
<
  Fano tra poesia e storia: Chiacchiere all'aperto
<
  TuttaFrusaglia
<
  Le ricette di Valentino Valentini
<



Opinioni e Commenti  
  La polemica: Ancora dal carcere di Fossombrone
<



Salute  
  Yoga e altre meditazioni
<
  Il Reiki: la terapia delle carezze e dell'amore
<
  Ho partorito in casa
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello:
Giorgio Spinaci

<
  I profumi di vittoria dell'Alma Juventus di Fano
<
  La scherma a Pesaro
<



Lettere e Arti  
  La Divina Commedia tradotta in dialetto pesarese
<
  Carlo Marochetti, scultore italiano ed europeo
<
  Mostra: Segno e disegno
<
  Lo Specchio dei piccoli
<
  La notte
<
  Le Favole di Fedro tradotte in dialetto pesarese
<
  Segnalazioni editoriali
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa