Ricerca nel sito: Parola Esatta
Ottobre 2001 / Speciale
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

No al terrorismo e alla violenza
Opinioni allo Specchio: condanniamo il massacro in USA, ma…
Il celebre disegno “Il Quarto Stato”, realizzato nel 1901 da Giuseppe Pelizza da Volpedo, rappresenta una moltitudine di persone in cammino verso l'avvenire, il progresso e protese verso la loro emancipazione sociale. E' un quadro pieno di significati sociali che riflettevano l'interesse del pittore per il pensiero socialista, tanto che il movimento socialista ne ha fatto un suo simbolo e un emblema. Tutte le figure umane rappresentate nel disegno di Pelizza da Volpedo sono a volto scoperto, non hanno fazzoletti, passamontagna o maschere per nascondere il loro volto, perché non temono di palesarsi pienamente. Per oltre un secolo, uomini e donne del proletariato italiano, i militanti socialisti, i lavoratori, gli intellettuali impegnati nelle lotte di emancipazione non hanno mai nascosto i loro volti, non si sono mai mimetizzati, non si sono mai camuffati. E ciò perché la violenza era estranea al loro sentire e al loro agire.
Filippo Turati, nel suo discorso al Congresso di Livorno (19 gennaio 1921) ebbe a dire che il culto della violenza “non può essere di fronte alla complessità della lotta sociale moderna che una riviviscenza morbosa ed effimera” perché “organicamente la violenza è propria del capitalismo, non può essere del socialismo. La violenza è il sostituto e il preciso contrapposto della forza. E' anche un segno di scarsa fede nella idea che si difende, di cieca paura delle idee avversarie. E', insomma, in ogni caso, un rinnegamento, anche se trionfi per un'ora, poiché apre inevitabilmente la strada alla reazione della insopprimibile libertà della coscienza umana, che ben presto diventa controrivoluzione, che diventa vittoria e vendetta dei comuni nemici… Con la violenza che desta la reazione, metterete il mondo contro di voi”.
Umberto Terracini, che pure fu un forte contraddittore di Turati al Congresso di Livorno, nel 1982 (cioè dopo sessant'anni), dopo aver detto che, allora, aveva ragione Turati, riferendosi appunto al suo discorso disse che fu una “anticipazione intelligente, quasi miracolosa e profetica di una realtà che in tempi successivi venne poi maturando”. Le manifestazioni violente, con gente che nasconde il proprio volto, che si camuffa, si traveste, che si attrezza per la guerriglia urbana, che distrugge autobus, negozi ecc. non sono segnali positivi, né atti e gesta condivisibili o tollerabili. A maggior ragione non lo sono gli atti terroristici. Le buone cause (libertà, pace, giustizia sociale, lotta alla fame, alle discriminazioni ecc.) non avanzano con il terrorismo e la violenza.

Giuseppe Righetti


 
 
 
 
Fattinostri  
  Hanno detto
<
  Lotto
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Luciano Pavarotti

<



TuttoPesaro  
  I cavalli di 'Bucon'
<
  Il volo dell'airone
<
  Un club per gli 'over 60'
<



TuttoFano  
  Nove giovani di Fano in missione a Rastatt
<
  La rivoluzionaria estate del Circolo Papini
<
  Abbattiamo le barriere!
<



Opinioni e Commenti  
  L'eredità di Guareschi
<
  I prigionieri dimenticati
<



Speciale  
  Sogno americano
<
  Questi assassini non conoscono l'America
<
  Non solo gli americani sono sotto le bombe
<
  Una bomba innescata da troppe ingiustizie
<
  No al terrorismo e alla violenza
<
  Torniamo al Vangelo per sconfiggere il male
<
  Poesia
<



Salute  
  Sclerosi multipla: 50 mila casi in Italia
<
  La sindrome di Messalina
<



Società  
  Voglio una seconda possibilità
<
  Gli alibi e le stragi del sabato
<



Consumatori  
  Il crollo delle illusioni globali
<
  Il Caso: Il cinturino in metallo
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Prima di firmare un contratto fuori dai locali commerciali
<
  Le risposte dell'ACU
<



Ambiente  
  Elettrosmog e dintorni
<



Lettere e Arti  
  54° Festival GAD: Nove Compagnie ai nastri di partenza
<
  Cinema d'autore a Fano dal 15 ottobre
<
  La mostra di Fernando Mariotti alla Quadreria Cesarini di Fossombrone
<
  House: una mostra sulla casa nell'arte contemporanea
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa