Ricerca nel sito: Parola Esatta
Ottobre 2001 / Consumatori
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il crollo delle illusioni globali

Si è osato troppo. Morti e dispersi sotto le macerie sono la dimensione della tragedia. Consumatori impeccabili di fede consumistica e di religione speculatrice ma fragili e leggeri ci siamo visti crollare il mondo addosso, aggrediti nella sicurezza del benessere.
Gli stereotipi dell'immagine e del consumo in un baleno si sono disintegrati. Ingenuamente sospinti dal vento della fine della guerra fredda abbiamo ridisegnato le tappe della nostra felicità privata incuranti degli “altri”. Convinti assertori del nostro modello culturale abbiamo invaso il mondo di prodotti, merci e capitali. Sicuri d'imporre regole uniformi senza generare conflitti troppo forti. Ma gli equilibri o meglio gli squilibri del Muro di Berlino non erano morti, erano vivi e anzi più vivaci con l'avvento della globalizzazione. I predicozzi sulla tolleranza ed eguaglianza fini a se stessi nonché il forzato adeguamento degli altri al nostro stile di vita hanno partorito il mostro. Occorreva, e non c'è stata, la cultura dell'apprendimento collettivo perché le dinamiche conflittuali si dispiegassero fuori dalle discriminazioni violente. Come sarebbe stato necessario una solidarietà non di facciata ma che diminuisse il nostro tenore di vita per assicurare ai più le condizioni minime per la sopravvivenza. Soprattutto sul piano dell'inclusione globale, la focalizzasse sui valori di riferimento comuni su cui erigere l'habitat del nuovo scenario mondiale. Di sicuro un processo difficile. I segni del disagio e del grande freddo c'erano già tutti prima dell'11 settembre 2001. Le politiche di sviluppo avevano questo compito incompiuto per nostra unica e grave colpa, purtroppo.
L'ipotesi multiculturale, nello scontro tra mondi assoluti, non poteva realizzarsi con gli scambi e le accettazioni di valori diversi in un contratto d'integrazione. La rinuncia ai valori nega da sé il multiculturalismo. Un nuovo ed inedito modello culturale era raggiungibile per tentativi, mediazioni e comunicazioni collettive tenendo duro sull'obiettivo da raggiungere. Le soluzioni autoritarie, ora sono inaccettabili, ingigantirebbero l'odio e la conflittualità in maniera irreversibile. Finiremmo per essere sepolti dalle ceneri del consumo senza via d'uscita. Ricompattandosi il mondo capitalista e fondamentalista, l'equilibrio mondiale sarebbe più incerto ed insicuro. Avendo ancora il coltello dalla parte del manico si potrebbero ridefinire i modi di formazione delle identità personali e collettive, i rapporti tra individui e gruppi e le regole di compatibilità. Altrimenti la sola differenza per la diversità di propensione al consumo pur ponendoci al riparo “dagli altri”, attraverso risposte centralizzate ed autoritarie, immancabilmente ci attizzerà l'odio atavico di chi prova il disagio dell'isolamento, del lavoro umile e della povertà.

Stefano De Bellis


 
 
 
 
Fattinostri  
  Hanno detto
<
  Lotto
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Luciano Pavarotti

<



TuttoPesaro  
  I cavalli di 'Bucon'
<
  Il volo dell'airone
<
  Un club per gli 'over 60'
<



TuttoFano  
  Nove giovani di Fano in missione a Rastatt
<
  La rivoluzionaria estate del Circolo Papini
<
  Abbattiamo le barriere!
<



Opinioni e Commenti  
  L'eredità di Guareschi
<
  I prigionieri dimenticati
<



Speciale  
  Sogno americano
<
  Questi assassini non conoscono l'America
<
  Non solo gli americani sono sotto le bombe
<
  Una bomba innescata da troppe ingiustizie
<
  No al terrorismo e alla violenza
<
  Torniamo al Vangelo per sconfiggere il male
<
  Poesia
<



Salute  
  Sclerosi multipla: 50 mila casi in Italia
<
  La sindrome di Messalina
<



Società  
  Voglio una seconda possibilità
<
  Gli alibi e le stragi del sabato
<



Consumatori  
  Il crollo delle illusioni globali
<
  Il Caso: Il cinturino in metallo
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Prima di firmare un contratto fuori dai locali commerciali
<
  Le risposte dell'ACU
<



Ambiente  
  Elettrosmog e dintorni
<



Lettere e Arti  
  54° Festival GAD: Nove Compagnie ai nastri di partenza
<
  Cinema d'autore a Fano dal 15 ottobre
<
  La mostra di Fernando Mariotti alla Quadreria Cesarini di Fossombrone
<
  House: una mostra sulla casa nell'arte contemporanea
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa