Ricerca nel sito: Parola Esatta
Novembre 2004 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La tromba d'aria

Vorrei saper descrivere le emozioni e i momenti che ho vissuto. In alto il cielo si fa scuro, il vento si insinua fra i rami e con forza e rumore li sconquassa, li contorce con effetti di turbine che mi incantano, a considerare quanto può la furia del vento. Ho lasciato la “bresciolina” (la mia piccola auto) fuori dal cancello, ce la farò a raggiungerla senza appoggio?
Salgo per mettere in moto ed il cielo davanti è plumbeo e nero. Il rumore è superiore alla possibilità di percezione, travolgono i sibili gli urli ed i tonfi. Cominciano goccioloni che gettati dal vento non si capisce che via prendano, sono scapigliati e orientati per tutti i versi. Mi immetto in Via Montali. Ecco rami divelti che turbinano prima di scendere, tronchi che gemono alla furia del vento. E' vento? Direi piuttosto un ciclone, ma non mi arrendo; debbo scendere senza lasciarmi prendere da timori. “Bresciolina” risponde ai miei comandi senza intoppi, mentre la lotta con gli elementi della natura sembra acuirsi con violenza. Non ci sono macchine in giro, la strada è tutta per me; nel turbine rimango sempre rigidamente sulla destra cercando di non dare ascolto ai tumulti. I campi sembrano violentati, la natura si ribella alla forza disordinata che si è scatenata. Gli alberi scaraventano i rami in ogni dove; gli arbusti si parano davanti o cadono di fronte alle ruote. In questa fine del mondo proseguo e sento che l'auto perde equilibrio sembra sollevarsi e ricadere procurandomi una sensazione mai vissuta. Anche il portellone davanti si alza. Come fare? Non è certo il caso di scendere, la pioggia batte con forza sui finestrini e mi toglie in parte visibilità. Cerco, come solito quando guido, di pregare; ma mi distraggo, attratta dal turbine che mi si para davanti. Ancora l'auto si alza e si rimette a posto: forse il mio peso non le consente di lasciarsi andare.
Vicino alla Scavolini un albero in terra mi lascia appena il posto per passare, ma i rami, i tronchi e le fratte si abbattono sulla Montelabbattese, le costruzioni che sono ai lati sembrano gemere e piangere: alcune divincolandosi in alcuni punti, altre sprezzanti e imperterrite.
Ormai a Pesaro, sul cavalcavia debbo attendere che i vigili spostino un albero caduto sulla strada. Quando mi inoltro oltre la Piazza Carducci, lo spettacolo è unico, è passato un distributore per donare foglie e rami al terreno. Il ciclone sembra raccogliersi per rivedere che cosa ha combinato. Ciò che vede non è entusiasmante.
Sono arrivata a casa, non tento neppure di mettere l'auto a marcia indietro come solito, ma la faccio entrare comodamente davanti. Telefono per raccontare all'Elvezia il mio ritorno. Mi assale un'esclamazione: “Sei arrivata, come hai fatto? Aspettavamo tue notizie, non riuscendo a trovarti! Siamo tutte qui in pena, sbattute dal temporale mentre eravamo alla Processione. Sei un'incosciente!”. E' un giudizio ripetitivo, me lo dicono spesso e ci rido.
Ecco un'altra telefonata. “Mamma come stai? Ero in pensiero. “Ma Paolo come facevi a sapere da Bruxelles?”. Ormai mi sento un'eroina, anche stupida volendo.

Maria Rocchi Gaio

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Lorenzo Rossi e la polemica sull'inceneritore
<



Speciale Ombelico  
  L'ombelico a scuola:
la guerra dei lombi

<
  L'ombelicomachia
<
  L'inventor di caplét
<
  El bligh d'for
<
  Mi sembrano budini
<
  L'ombelico è mio e lo gestisco io
<



TuttoPesaro  
  Il parcheggio del Curvone
<
  Il Teatro Giansanti
<
  I bivacchi dei disperati
<
  La pesca a Pesaro
negli anni ‘30

<
  Un convegno del Riformista
<
  Il Sofà di Melanie:
Tempo di Teatro

<
  L' unic
<



TuttoFano  
  No all'aeroporto in pieno centro
<
  Il Sindaco: Stiamo ascoltando tutte le opinioni
<
  Tutti al mare
<



Opinioni e Commenti  
  Aboliamo i “dottori”
e i “professori”?

<
  Continua la polemica sul film “The Passion”
<
  Diario di guerra multietnico: gli Angeli
<
  Storie di ristoranti: Il supplemento rucola
<
  Il bancario
<
  Al via il portale dei servizi telematici per il lavoro
<
  La tromba d'aria
<
  Giardini e musica al cimitero
<



Scienza  
  Nasce a Fossombrone la Fondazione Occhialini
<
  Quando la disabilità cambia la vita
<



Salute  
  Nuovi approcci diagnostici e terapeutici
<
  Diete: I sapori mediterranei
<
  La nuova tessera sanitaria
<



TuttoSport  
  Una falsa partenza per la Scavolini
<
  Un turismo all'aria aperta per tutte le stagioni
<
  Eurolega
<
  Atletica a Fano
<



Consumatori  
  Per non vivere così
<
  Il Caso: Caduta tra i fiori
<
  ACU - Informazione fiscale
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Il risparmio di energia elettrica
<
  Prezzi al consumo
<
  L'olio d'oliva
<



Lettere e Arti  
  Si alza il Sipario d'Inverno
<
  Gialli & Gialli
<
  Professioni allo Specchio: Il Libraio
<
  Mostre: Viaggio in Persia
<
  Questioni di lingua: Lascia o raddoppia?
<
  Una casa per le donne curde
<
  Il topo del Web: A ufo
<
  Movimenti musicali: L'architetto Nicolo Sabbatini
<
  Segnalazioni editoriali
<
  La badante di Teobaldi
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa