Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 2009 / Speciale
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La 'Belle Epoque' degli anni Cinquanta

Una vignetta di Sebastianelli dedicata a Sauro Brigidi (“Brisa”) per la nomina a capo della redazione pesarese del Resto del Carlino.

Faccio una scelta di campo: anziché girovagare sul filo della memoria e degli umori d'epoca, cerco sul filo della cronaca eventi curiosità, persone e fatti che possono sorprendere e magari divertire. Scrivo nell'inverno “esagerato” del 2009, nel sottozero su cui soffia impietosa la “bora” e trovo che 53 anni fa grandi e ripetute nevicate hanno imbiancato Pesaro e provincia sino a primavera. A metà febbraio del 1956 la “terza ondata bianca” del più rigido inverno del secolo ci sta regalando strati da torta nuziale su strada, piazze, tetti, auto; per non parlare delle colline e dell'alta provincia. In città, un cartello appeso ad un portone di viale dei Partigiani dice: “Siamo tutti a letto, chiamate il dottore”. Un altro messaggio esposto in centro: “Farmacia chiusa per influenza”. E via col maltempo, e le “ghiacciate”. A marzo, contro il proverbio che vuole “neve marzolina dalla sera alla mattina”, bufera in città, neve a decimetri in alta provincia, centri di soccorso in pre-allarme. L'inverno '56 ormai ce le ha rifilate tutte. Un altro proverbio dice che è l'“anno bisesto, chi la scampa è lesto”, ma dopo il tremendo febbraio il cielo scuro e minaccioso di marzo scarica la seconda ondata (ci sarà anche la terza). Speriamo che non si ripeta nel 2009.

***

Nel 1892 il Comune di Pesaro aveva approvato nel bilancio preventivo “l'erogazione di trentamila lire d'avanzo (!) per le feste del Centenario rossiniano”, e un battagliero giornale repubblicano pubblicato a Pesaro sottolineava come il Comune con il bilancio in attivo avesse destinato le trentamila lire d'avanzo per le feste del centenario; ricordando i manifesti affissi da Fondazione, Conservatorio, “Società Operaia” e “Risveglio Pesarese”, contro nessuno del Comune. Fatto inspiegabile, e i pesaresi, specie quelli gelosi delle tradizioni e del culto rossiniano, ne sono rimasti urtati, offesi.
E quando si è ricordato che in altre particolari circostanze la civica amministrazione è apparsa anche troppo sollecita: ad esempio in occasione della morte di Stalin, con manifesti per compiangere “a nome della cittadinanza” la scomparsa di uno statista straniero che non risulta riscuotesse simpatie… universali. Sui muri di Pesaro, patria del Cigno, ha avuto più Stalin di Rossini. Un umorista ha sdrammatizzato la topica dei compagni disegnando i due seduti su una nuvoletta, con uno Stalin compiaciuto che si rivolge al Cigno di Pesaro: “Allora, come la mettiamo Gioachino?”. “Io la metterei in musica… con un bel crescendo”. Di grancassa.

***

Ma il direttore dello Specchio intendeva forse un altro tipo di ragguaglio: “Come si viveva a Pesaro negli anni '50?”. Rispondo “Con una voglia matta di vivere. E anche di impegnarsi in ogni campo per crearsi migliori condizioni. La guerra era finita da pochi anni ed i primi risultati dimostravano già che i pesaresi avevano lo spirito giusto per arrivare al miracolo degli anni '60”. Il Direttore, spietato: “Puoi riassumere in trenta righe?”. No. Preferisco riagganciarmi al filo delle cronache, sicuro di divertire anche lui, sempre così serio. Se avesse potuto conoscere quella sagoma di Carlo S. avrebbe capito quale generazione di pesaresi “viveva” quegli anni, mattacchioni di una Belle Epoque fatta in casa, protagonisti di avventure e disavventure tra realtà e fantasie: il nostro Carlo in questione li rappresenta un po' tutti. Portava occhiali da vista con lenti a “cul di bicchiere”, difficili da spiegare col suo modo spericolato di guidare l'auto. Un giorno di nebbia parte alla volta di Bologna, passa allegro e disinvolto a Rimini, prende la via Emilia, supera tutte le auto (che vanno a passo d'uomo); ma una gli si aggancia e riesce a seguirlo, a velocità raccapricciante per la limitata visibilità, fino alla periferia petroniana. Appena Carlo si ferma l'inseguitore frena di fianco e gli chiede annichilito: “Scusi, ma lei ha un dispositivo speciale per la nebbia?”. E lui: “No, perché c'era la nebbia?”. Nessuno ha mai indagato sulla veridicità dell'episodio. E' rimasto come leggenda metropolitana.

Sauro Brigidi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



Elezioni  
  Pubblicità elettorale
<



Primo Piano  
  Istituzioni allo Specchio: il carcere di Villa Fastiggi
<



Speciale  
  La stampa pesarese negli anni Cinquanta e Sessanta
<
  Il cavallo imbizzarrito e la palla al cesto
<
  La 'Belle Epoque' degli anni Cinquanta
<
  I cento anni del Corriere Adriatico
<
  Il ratto di Paolo Albini
<
  Addio vecchio Kursaal
<
  Él gala dla stampa pesares
<



Storia  
  Pillole di storia, Joe Petrosino: un eroe italo-americano
<
  La DC: un potere discreto?
<
  Niente di nuovo sotto il sole: La crisi del ‘29
<



TuttoPesaro  
  Un'agile guida di Pesaro
<
  L'angolo di Nic
<
  Pianoforti morti
<
  Una navetta da Baia Flaminia
<
  Firenzola
<



TuttoFano  
  Le mascherine anti-smog
<
  Il parco urbano
<
  Cinquantadue storie fanesi
<
  Il futurismo a Fano
<



Opinioni e Commenti  
  Beppino Englaro: un eroe involontario
<
  Non ti curar di lor…
<
  Morire per vivere
<
  Grande Fratello batte Eluana: 2-1
<
  Confartiganato: (Per)Corsi gastronomici
<



Società  
  Il mal di testa nasce dall'anima
<
  Voci su Internet: Un test culturale
<
  Hanno detto
<
  Sicurezza sul lavoro: Legge 626
<



Salute  
  Infarto al cuore: sintomi di allarme
<
  Croce Rossa: Corso per infermiere volontarie
<
  Psicofarmaci… che pazzia!
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: serve una squadra tosta per guadagnare i play-off
<
  Volley rosa: di Coppa in Coppa
<
  Football americano: I Ranocchi Angels
<
  I ragazzi del judo
<
  Soluzioni del quiz
<



Lettere e Arti  
  L'acribìa di Antonio Brancati
<
  Visti da vicino: Giorgio Caproni
<
  Questioni di lingua: Chi rompe e chi irrompe
<
  Lo Spazio Leda e l'arte contemporanea
<
  Tornano a splendere le “Madonne” di Montesecco
<
  Parco archeologico di Monte Copiolo
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa