Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 2009 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Visti da vicino: Giorgio Caproni


Il silenzio del poeta

Conservo gelosamente di Giorgio Caproni il volumetto della BUR: “L'ultimo borgo” che mi regalò con tanto di preziosa dedica durante la sua visita a Fano il 30 novembre del 1985. Credevamo allora che la poesia avrebbe salvato il mondo e, da previdenti amministratori, ci impegnammo in uno sforzo organizzativo entusiasmante che in pochi anni portò nella nostra città il meglio della poesia internazionale. Volevamo esserci, volevamo che anche una piccola città di provincia che a suo tempo aveva ospitato una seduta del “Gruppo 63” partecipasse all'opera ideale di rinnovamento della cultura, della politica, della vita sulla Terra. L'operazione, per volontà di uno dei suoi ideatori Fabio Doplicher, si chiamò “Poesia della Metamorfosi” e coinvolse il poeta urbinate Umberto Piersanti, un gruppetto bipartisan di politici ed amministratori di Comune e Provincia ed alcuni operatori culturali indigeni. Invitato tra i più prestigiosi fu appunto Giorgio Caproni. Lo accogliemmo come si deve accogliere un vero grande poeta, in silenzio reverente, e ci ripagò del dono più grande: quello di ascoltare dalla sua viva voce le sue poesie. Refrattario anche alla stretta di mano, al bando i convenevoli. Le parole sono preziose per un poeta, non si possono sprecare. Questa volta, seguendo il suo esempio, anche noi faremo lo stesso: poesie, poesie, poesie. Quei versi mai dimenticati dalla lettura di allora. Versi legati al luogo natìo, al flusso di coscienza, all'intermittenza del cuore. Otto versi la prima, otto versi la seconda, otto versi la terza. Mi emozionano ancora:

“Sono donne che sanno
così bene di mare

che all'arietta che fanno
a te accanto al passare

senti sulla tua pelle
fresco aprirsi di vele

e alle labbra d'arselle
deliziose querele”.

“Il mare brucia le maschere,
le incendia il fuoco del sale.
Uomini pieni di maschere
Avvampano sul litorale.

Tu sola potrai resistere
Nel rogo del Carnevale.
Tu sola che senza maschere
nascondi l'arte d'esistere”.
(da “Tutte le poesie”)

____________

Sei donna di marine,
donna che apre riviere.
L'aria delle mattine
bianca è la tua aria
di sale – e sono vele
al vento, sono bandiere
spiegate a bordo l'ampie
vesti tue così chiare.
(da “Finzioni”)

Di lui Mario Luzi, suo compagno – insieme a pochi altri – di passeggiate notturne nella Roma del coprifuoco, aveva scritto: “Giorgio, discreto e appartato anche nella brigata, taceva e ruminava. Sembrava a tratti inghiottito dalle tenebre e poteva essere dimenticato”. Anche a noi così apparve. Come un anno più tardi, quando andai a prenderlo in auto nella sua casa romana per portarlo ad un incontro sulla “Poesia della Metamorfosi” alla famosa Libreria Croce. Andata e ritorno “non disse nemmeno una parola”. Giorgio Caproni nato a Livorno nel 1912 è morto a Roma nel gennaio del 1990.

Alberto Berardi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Dove si trova
<
  Come si collabora
<



Elezioni  
  Pubblicità elettorale
<



Primo Piano  
  Istituzioni allo Specchio: il carcere di Villa Fastiggi
<



Speciale  
  La stampa pesarese negli anni Cinquanta e Sessanta
<
  Il cavallo imbizzarrito e la palla al cesto
<
  La 'Belle Epoque' degli anni Cinquanta
<
  I cento anni del Corriere Adriatico
<
  Il ratto di Paolo Albini
<
  Addio vecchio Kursaal
<
  Él gala dla stampa pesares
<



Storia  
  Pillole di storia, Joe Petrosino: un eroe italo-americano
<
  La DC: un potere discreto?
<
  Niente di nuovo sotto il sole: La crisi del ‘29
<



TuttoPesaro  
  Un'agile guida di Pesaro
<
  L'angolo di Nic
<
  Pianoforti morti
<
  Una navetta da Baia Flaminia
<
  Firenzola
<



TuttoFano  
  Le mascherine anti-smog
<
  Il parco urbano
<
  Cinquantadue storie fanesi
<
  Il futurismo a Fano
<



Opinioni e Commenti  
  Beppino Englaro: un eroe involontario
<
  Non ti curar di lor…
<
  Morire per vivere
<
  Grande Fratello batte Eluana: 2-1
<
  Confartiganato: (Per)Corsi gastronomici
<



Società  
  Il mal di testa nasce dall'anima
<
  Voci su Internet: Un test culturale
<
  Hanno detto
<
  Sicurezza sul lavoro: Legge 626
<



Salute  
  Infarto al cuore: sintomi di allarme
<
  Croce Rossa: Corso per infermiere volontarie
<
  Psicofarmaci… che pazzia!
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: serve una squadra tosta per guadagnare i play-off
<
  Volley rosa: di Coppa in Coppa
<
  Football americano: I Ranocchi Angels
<
  I ragazzi del judo
<
  Soluzioni del quiz
<



Lettere e Arti  
  L'acribìa di Antonio Brancati
<
  Visti da vicino: Giorgio Caproni
<
  Questioni di lingua: Chi rompe e chi irrompe
<
  Lo Spazio Leda e l'arte contemporanea
<
  Tornano a splendere le “Madonne” di Montesecco
<
  Parco archeologico di Monte Copiolo
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa