Ricerca nel sito: Parola Esatta
Marzo 2003 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Disoccupati, finalmente in soffitta il libretto di lavoro
Tutti coloro che cercano occupazione devono recarsi entro il 28 luglio presso i Centri per l’impiego per dichiarare l’immediata disponibilità a svolgere un’attività lavorativa

Dal 30 gennaio 2003 per lavorare non c'è più bisogno del libretto di lavoro ed entro qualche mese spariranno anche le liste di collocamento. E' entrata finalmente nel vivo, grazie all'approvazione del decreto legislativo 297/2002, la cosiddetta “riforma del collocamento”, ancora non decollata completamente a causa delle lacune del precedente decreto 181/2000, ora sanate dalla nuova normativa. Tutti coloro che sono in cerca di lavoro dovranno recarsi presso i Centri per l'impiego del luogo di domicilio (o presso i Punti Informativi Lavoro) per “autocertificare” il proprio stato di disoccupazione e l'immediata disponibilità ad iniziare un'attività lavorativa coerente con la propria qualifica.  L'autocertificazione potrà essere effettuata fino al 28 luglio 2003 (non deve ripeterla chi l'ha già fatta sulla base del precedente decreto 181) e rappresenta l'unica via non solo per acquisire lo status di disoccupato, e quindi accedere al lavoro attraverso i Centri per l'impiego, ma anche per beneficiare dei servizi offerti: colloqui di orientamento, proposte di lavoro, azioni formative, collocamento “mirato” ecc.

Pur essendo i Centri per l'impiego della Provincia di Pesaro e Urbino tra i primi in Italia ad aver avviato l'autocertificazione già prevista dal decreto 181 (promuovendo una serie di azioni per rendere più efficace l'incontro tra domanda e offerta di lavoro e stipulando con gli interessati i “patti di servizio” previsti per legge), con la nuova normativa sarà possibile dar vita ad un maggior numero di interventi, soprattutto per la prevenzione della disoccupazione giovanile e di lunga durata.  

 

NUOVE REGOLE ANCHE PER I DATORI DI LAVORO

Per quanto riguarda i datori di lavoro, con il nuovo decreto 297/02 essi dovranno comunicare l'avvenuta assunzione di un lavoratore il giorno stesso ai Centri per l'impiego, che a loro volta provvederanno ad informare Inps e Inail. Questa nuova disposizione, che vale anche per i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, sarà però applicabile soltanto nei prossimi mesi, dopo l'emanazione di un apposito decreto attuativo (restano dunque ancora in vigore le attuali disposizioni su instaurazione e cessazione di rapporti di lavoro). Competerà agli stessi datori, prima dell'assunzione, accertarsi che il soggetto si sia già autocertificato presso il Centro per l'impiego, visto che solo in tal caso sarà possibile per l'impresa usufruire degli incentivi legati all'inserimento di alcune tipologie di disoccupato.

 

I DESTINATARI DEL “NUOVO” COLLOCAMENTO

Questi i destinatari del “nuovo collocamento”: adolescenti (ragazzi tra i 15 ed i 18 anni che non siano più soggetti all'obbligo scolastico), giovani (soggetti di età superiore ai 18 anni, fino ai 25 anni compiuti o, se in possesso di laurea, fino a 29 anni), donne in reinserimento lavorativo (cioè che intendano rientrare nel mercato del lavoro dopo almeno 2 anni di inattività), disoccupati/inoccupati di lunga durata (soggetti alla ricerca di un'occupazione da più di 12 mesi) e disoccupati generici (tutti coloro che siano privi di lavoro o, avendo un'occupazione, percepiscano un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione).

 

UN “PATTO DI SERVIZIO” CON I CENTRI

“Lo spirito di questa innovazione - evidenzia l'assessore provinciale alla Formazione e Lavoro Gloriana Gambini – è chiaro e condivisibile: da ora in poi disoccupato non sarà più sinonimo di iscrizione alle liste di collocamento, ma indicherà esclusivamente la condizione di coloro che sono effettivamente privi di lavoro ed immediatamente disponibili a svolgere un'attività proposta dai servizi per l'impiego. Il disoccupato stipulerà un “patto di servizio” con i Centri per l'impiego, che accompagneranno i singoli utenti nel percorso di inserimento lavorativo e di crescita professionale”.
I Centri per l'impiego di Pesaro (via Fermo 33, tel. 0721/43361), Fano (via S.Eusebio 32, tel. 0721/866929) ed Urbino (via Gagarin, tel. 0722/328959) sono a disposizione per qualsiasi informazione e già operativi per l'attivazione delle nuove norme.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Politici allo Specchio:
Roberto Giannotti

<



Guerra e Pace  
  La cricca Bush-Cheney
<
  Il difficile equilibrio tra guerra e pace
<
  Il diritto e la forza
<
  Un laboratorio della memoria
<
  La Shoah degli altri
<
  Hanno detto
<
  Palindromo. 1441
<
  A javem bsogn sol dla pèc
<



TuttoPesaro  
  Candelara: il cimitero sulla collina
<
  Un condominio troppo riscaldato
<
  Aspes: ricicla e vinci
<
  Grazie per la targa
<
  No agli anonimi
<



TuttoFano  
  Ecco "Marina Group".
<
  Cani e palloni contro il passeggio
<



Opinioni e Commenti  
  8 Marzo: la festa deve continuare
<
  Una lettera non appassirà
<
  Quando chiudono i piccoli ospedali
<
  Si alla tecnologia nella giusta dose
<
  Una legge per i disabili
<
  Disoccupati, finalmente in soffitta il libretto di lavoro
<



Salute  
  Come migliorare il seno
<
  La riabilitazione ortopedica in acqua
<
  Assistenza domiciliare per anziani soli
<



Società  
  La provincia di Pesaro nel Novecento
<



TuttoSport  
  U.S. Olimpia: l'altra faccia del basket pesarese
<
  Fanesi in Florida con la “batlarda”
<
  19ª Pesaro-Rovigno 29 aprile – 5 maggio
<



Consumatori  
  La pigrizia e la paura
<
  Il fico d'India e la diuresi
<
  Il Caso: Scherzi da svizzera
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Etichette alimentari
<



Lettere e Arti  
  I muri di luce
di Oscar Piattella

<
  'Esempi di bello scrivere': un viaggio insieme a Dante
<
  Tutti gli sport dei Piceni
<
  Il prete di Soria
<
  La Madonna delle Grazie patrona di Pesaro
<
  Cronache dal passato: L'albero della libertà
<
  Il ciliegio di Bruno Alessandrini
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa