Ricerca nel sito: Parola Esatta
Maggio 2007 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Segnalazioni editoriali

a cura di Paolo Montanari

“Piazza d'Armi” (Editrice Flaminia) è l'ultimo libricino fuori commercio che il giornalista e industriale Roberto Pantanelli ha dedicato a Pesaro: anzi “ai carrettieri e agli ortolani di Soria Bassa” – come si legge in epigrafe – di cui si evocano le fatiche e gli umori in anni ormai lontani. Nelle pagine del racconto riemergono i fatti e personaggi: dall'arrivo del generale Cialdini, alla costruzione della ferrovia; dai magazzini di fieno dei Plòck, al vivaio dei fiori di Brardinelli; dai giochi infantili con i principini Albani, allo struggente ricordo di Cristoforo Moscioni Negri; fino al costruttore Eligio Palazzetti, inventore della Baia Flaminia. Al centro dell'affresco, i colori e i suoni della Piazza d'Armi, i cavalli, le fanfare, le esercitazioni militari.
L'autore non lo considera neanche un libro, ma “un lungo articolo giornalistico il cui genere, per sua natura, riflette l'effimero e non la storia delle cose. (...) Soltanto fra molti anni, quando gran parte dell'effimero sarà svanito, insieme ai protagonisti, verrà fatta la storia”. In realtà si tratta di una deliziosa rievocazione poetica, sul filo della memoria: una vera chicca, se riuscite a trovarne una copia.

All'interno del Ministero delle Partecipazioni statali, negli “anni di piombo” che precedono il sequestro di Aldo Moro, un gruppo di burocrati senza scrupoli crea e disfa pericolose alleanze. La riforma dei servizi di sicurezza scatena una terribile guerra di potere fra dirigenti e funzionari, che coinvolge i vertici della politica e delle forze dell'ordine, ma anche della Chiesa, dell'ambasciata americana e della stampa. Questo è il contesto di “Capo di Gabinetto”: il thriller di Omar Di Maria (Edizioni Pendragon). Sullo sfondo di una Roma decadente, tra ristoranti, night, hotel di lusso, donne bellissime e corrotte, personaggi inquietanti e intercettazioni telefoniche, si dipana un intrigo tutto italiano. L'autore, nato a Mombaroccio e studioso di Storia contemporanea, ha prestato servizio a Roma presso la Presidenza del Consiglio: un'esperienza che gli ispirato questo nuovo romanzo ambientato nelle stanze del potere, dopo la pubblicazione de “Il Console” nel 2005.
Il libro verrà presentato il 18 maggio alle ore 18, presso la sala del Consiglio comunale di Pesaro. Ne parleranno con l'autore Oriano Giovanelli, Giuseppe Righetti, Luigi Luminati, il Questore di Pesaro e Urbino Benedetto Pansini, il Comandante del 28° Reggimento “Pavia” Mario Sumatra.

Un omaggio al poeta pergolese Girolamo Graziani a 400 anni dalla nascita: è la ristampa anastatica del poema epico romanzesco “Il Conquisto di Granata” per iniziativa del Lions club Pergola-Val Cesano. L'opera è stata presentata in Provincia da Daniela Foltran, Guido Ardizzoni e Carla Casci Ceccacci.
Girolamo Graziani nacque a Pergola nel 1604 e nella sua città morì nel 1675: come il padre, era cortigiano degli Estensi a Ferrara dove studiò e coltivò la passione per la letteratura. “Il Conquisto di Granata”, dedicato all'amico e protettore Francesco I d'Este, è un poema in ventisei canti che quando fu pubblicato a Modena nel 1650 piacque molto ai lettori del tempo che lo salutarono come degno di stare alla pari con la “Gerusalemme liberata”. L'opera fece raggiungere a Graziani l'apice della fama. Un poema, scrive Daniela Foltran, “il cui successo è da attribuirsi in primo luogo alla perfezione tecnica dello stile che, nella fluidità della narrazione in ottave, fonde sapientemente la lezione tassiana con qualche suggerimento ariostesco”.

“Il settore del trasporto pubblico locale è da lungo tempo in crisi, e al momento non sono state elaborate efficaci linee di intervento: ciò perché non c'è ancora piena conoscenza dei vincoli e delle condizioni da rispettare per potere dare il via ad una vera rinascita. Questo volume vuol affrontare il tema del trasporto pubblico e delle tante domande che lo attanagliano, affrontandolo da diverse aree disciplinari, dalla sociologia al diritto, dall'ambiente all'economia, dall'urbanistica alla politica”. Lo ha detto Oddo Bucci, alla presentazione del libro da lui stesso curato, e dal titolo “Il trasporto pubblico locale. Una prospettiva per l'Italia”.
“Un libro puntuale e innovativo – ha affermato Innocenzo Cipolletta, presidente di FS –, che centra i grandi obiettivi del trasporto pubblico: la localizzazione e l'aumento degli investimenti. La nascita del polo ad alta velocità su rotaia nelle grandi città metropolitane la maggiore collaborazione tra autolinee e ferrovie, l'aumento di incentivi alle reti locali di trasporto saranno le direttrici di un nuovo modo di fare e, soprattutto pensare, il trasporto pubblico locale e nazionale, perfettamente illustrato nel volume.”

Per ricordare Aldo Brilli Cattarini, noto botanico e direttore del Centro Ricerche Floristiche Marche, che si trova in Via Barsanti a Pesaro, è uscito un libretto dal titolo “Laborare Silentio – Aldo Brilli Cattarini” (Edizione Pesaro). Fra i vari contributi vi è anche quello dell'allievo e amico Leonardo Gubellini, attuale direttore del Centro. “Il grande merito di Brilli” – scrive Gubellini – “fu quello di fondare nel 1949 il Centro Ricerche Floristiche Marche, che fu donato dallo stesso ricercatore alla Provincia nel 1975. In seguito la sua passione e la sua tenacia gli permisero di ottenere l'autorizzazione alla costruzione di un edificio appositamente progettato per la ricerca floristica”. Lo stabile, che ha una superficie di circa 650 metri quadri è circondato da un giardino botanico di 4.500 metri quadri e ospita al primo piano un ampio locale, finalizzato a conservare nel modo più razionale e sicuro il più grande erbario delle Marche: costituito da varie collezioni fra cui la principale è l'Herbarium Brilli-Cattarini De Planta-Salis costituito da oltre 200 mila inserti.

E' stato presentato nell'Auditorium di Palazzo Montani Antaldi il volume di Fulvio La Rosa e Paride Majone dal titolo “Le Associazioni Concertistiche di Pesaro (1882-2001)”. L'opera percorre l'iter storico-concertistico fin dalla nascita del Liceo musicale Rossini, sotto la guida di valenti direttori (Pedrotti, Mascagni, Zanella e Zandonai), nonché il succedersi delle varie associazioni musicali sorte a Pesaro. Nel volume Majone rende anche omaggio ad un precedente presidente, Marcello Liguori, sotto la cui direzione si svolse la più luminosa stagione concertistica pesarese.

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Francesco Grianti e Rita Cutolo: La scienza e la fede
<



TuttoPesaro  
  Gianfranco Chiti: il granatiere di Dio
<
  Il marinaio Vincenzo Rossi
<
  Colpo di scena a Muraglia: Via D. Garone o Dino Garrone?
<
  I magnifici quattro del Circolo della Stampa
<
  Il mio amico schizofrenico
<
  Il platano di Santa Maria delle Fabbrecce: un testimone della storia
<
  Una lapide per Fra' Arduino Priori
<
  Ricordo di Leonardo Leonardi
<
  La piscina del Parco della Pace
<
  La fragranza del forno a legna
<



TuttoFano  
  Collemar-athon a quota mille
<
  Un'iniziativa per le scuole. Risparmio energetico e riciclaggio
<



Speciale Mare  
  “Scimitar”: benvenuti a bordo
<
  Pesci fuor d'acqua
<
  La cultura adriatica “Onda su Onda”
<
  Capitani coraggiosi
<



Ambiente  
  San Bartolo in festa
25-26-27 Maggio 2007

<
  Rondini, balestrucci e rondoni
<



Opinioni e Commenti  
  La Caserma “Paolini” e il 94° Reggimento Fanteria
<
  La Sindone e la resurrezione
<
  Frasi memorabili
<
  Hanno detto
<
  Dal 14 al 20 maggio: Urbania ospita la Festa di San Giuseppe Artigiano
<



Società  
  L'altra faccia della Terra: Chagmapampa
<
  Ho bocciato un handicappato
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Play-off all'adrenalina
<
  Volley: Le Colibrì tornano a volare
<
  Gli Old conquistano Avignone
<



Lettere e Arti  
  Visti da vicino: Dario Fo
<
  I vent'anni di Novitango
<
  Villa Molaroni ancora più bella
<
  San Paolo, una città di contrasti
<
  Banda Grossi (storie di briganti nella pittura naïve)
<
  La festa del 1° maggio a fine Ottocento
<
  Tra il tramonto e l'alba
<
  La Pesaro di Giancarlo Scorza
<
  Letture infernali per gli studenti del Mamiani
<
  Questioni di lingua: L'assessore imbufalito
<
  Tra un anno al caffè della Plaka
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa