Ricerca nel sito: Parola Esatta
Maggio 2004 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Il magro che è dentro di te

La dieta non è un semplice pezzo di carta, una lista dei cibi e delle qualità da mangiare, ma è un nuovo stile di vita. Giorno per giorno, settimana dopo settimana, senza fretta eccessiva ma con determinazione, progredirai verso un “corpo perfetto”, e sarà il tuo stato d'animo che ne avrà i maggiori vantaggi. Sarai più sereno, più sicuro di te, più soddisfatto della tua giornata e della tua vita.

Perdere mezzo chilo la settimana

Poiché l'obesità ha, come ampiamente dimostrato, cause molteplici (genetiche, metaboliche, ormonali, comportamentali), essa va affrontata con più armi, con un metodo multidimensionale che ha tre capisaldi, in ordine di importanza:

· modifica dello stile di vita: i consigli di comportamento che hai letto e che leggerai nei prossimi articoli ti serviranno per controllare la fame, per evitare di “spizzicare” tutto il giorno, per eliminare le eventuali “abbuffate”;
· attività fisica: la palestra e l'attività fisica in casa e fuori casa, o lo sport dovranno divenire per te un'abitudine, per oggi e per il futuro;
· dieta: è indispensabile una dieta personalizzata, assegnata dal medico dietologo, facile e adatta a dimagrire senza fatica e soprattutto senza scompensi fisici e psicologici.
 
 Allo stato attuale ci sono solo due modi efficaci per dimagrire, che devono essere sempre associati:
 1) mangiare di meno: diminuire l'apporto di calorie alimentari, imparando ad evitare i cibi più “calorici” e mangiando quindi di meno: non tanto come volume di cibo, ma come calorie;
 2) consumare di più: aumentare il consumo di calorie, facendo cioè molta più attività fisica e sportiva.
 La chimica e la medicina ci dicono che per perdere un chilogrammo di peso superfluo del nostro corpo, costituito soprattutto da grasso e da poca acqua, occorre “bruciare” circa 8.000 calorie.

 Una donna con vita mediamente sedentaria (impiegata, commessa, insegnante) non consuma più di 2.000-2.200 calorie al giorno. Quindi, se ne mangia di più, inevitabilmente ingrassa. Durante una dieta dimagrante, viceversa, se ogni giorno la differenza tra le calorie introdotte con gli alimenti (supponiamo ad esempio 1.200 kcal) e quelle consumate (ad esempio 2.200 kcal) è negativa, cioè sono più le calorie consumate di quelle introdotte, si consuma il grasso dei depositi del corpo e si dimagrisce (nell'esempio citato con una differenza di: 2.200 - 1.200 = 1.000 kcal, in otto giorni si perde 1 chilo). Viceversa, mangiando anche soltanto 100 calorie più del necessario tutti i giorni, ci si può ingrassare di circa 4 chili in un anno e di 20 chili in cinque anni!

Introdurre meno calorie
 
Purtroppo non è tutto così semplice perché l'organismo, specialmente di una persona obesa, dopo qualche settimana di dieta si adatta alla riduzione calorica e tende a diminuire i consumi. Probabilmente ciò avviene perché, diminuendo il peso, non diminuisce solo il grasso, ma anche la massa muscolare, che è quella più attiva metabolicamente, e si riduce il peso del corpo da “trasportare” tutti i giorni. Un altro buon motivo è perché, per le ben note leggi della sopravvivenza, le cellule messe “a stecchetto”, imparano a ridurre gli sprechi energetici e a risparmiare calorie. Il metabolismo allora rallenta ed ecco perché si perdono facilmente i primi chilogrammi, che oltretutto sono costituiti prevalentemente da acqua e non da grasso, mentre è più difficile perdere i successivi. Inoltre, se si smette la dieta o se si fanno frequenti “strappi” alle regole, il peso si riacquista rapidamente e s'incorre nella cosiddetta “sindrome dello yo-yo” o della “fisarmonica”, caratterizzata da dimagrimenti seguiti da nuovi e rapidi ingrassamenti. Solo modificando lentamente le abitudini alimentari e di vita si riesce ad influire permanentemente sull'adipostato, una specie di “termostato” che sta nel cervello e che regola il metabolismo basale e di conseguenza la quantità di grasso corporeo e il peso di ogni individuo.
 La dieta deve essere graduale, non drastica, deve durare almeno sei mesi e ad essa deve seguire un mantenimento a lungo termine delle buone abitudini apprese, anche per tutta la vita. Non per niente dieta significa “abitudine quotidiana”, “regola di tutti i giorni” (dal latino dies = giorno) e quindi “stile di vita”, comprendendo sia l'alimentazione, sia l'attività fisico-sportiva e le reazioni mentali ed affettive agli stress e alle difficoltà della vita.
 Ne consegue che nella dieta occorre essere costanti (è meglio un risultato lento ma duraturo, che un risultato rapido, ma effimero!), seguendo con precisione la dieta e introducendo così soltanto le calorie prescritte. Solo cambiamenti permanenti e complessivi dello stile di vita garantiscono il mantenimento a lungo termine del peso perduto.
 
 Aumentare il consumo di energia
 
Ciò si ottiene in vari modi:
· aumentando l'attività fisica: facendo tutti i giorni ginnastica e sport per almeno mezz'ora, ricorrendo a piccoli espedienti quotidiani (non usare l'ascensore, andare a piedi e di buon passo o in bicicletta invece che in auto, fare alcune faccende di casa senza elettrodomestici, ecc.);
· iscrivendosi ad una palestra, per fare almeno tre volte la settimana un'ora di ginnastica. In alternativa potrai fare cyclette, tapis roulant, step o ginnastica in casa mezz'ora tutti i giorni, oppure passeggiate e corsette all'aperto.

Luciano Baffioni Venturi

Tel. 0721 31402


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Un'analisi del generale Mini: La trappola delle guerre
<
  Il 94° Fanteria e la Brigata 'Pesaro'
<



Speciale  
  Il film sulla Passione di Cristo
<



TuttoPesaro  
  Ivo Scherpiani:
attore gentiluomo

<
  La Piccola Ribalta
<
  La professoressa Mariotti
<
  Handicap e Arte
<
  Il mini-Palasport di Villa Fastiggi
<
  Ecco il “dog scooter” dell'Aspes
<
  Federconsumatori: è meglio chiedere lo scontrino fiscale
<



TuttoFano  
  Una statua per Fabio Tombari
<
  Do you speak fanese?
<
  Fano e i Carabinieri
<
  Mostra: Colori in libertà
<



Opinioni e Commenti  
  I nuovi Paesi dell'U.E.:
La Repubblica Ceca e la Slovacchia

<
  La difficile libertà dell'Università
di Urbino

<
  Hanno detto
<
  La tribuna politica dello Specchio della città
<
  Modelle: Sei percorsi al femminile
<
  Io, musulmano sciita, prego Dio in chiesa
<
  Extravaganti, itinerari 2004
<
  Provincia: selezionati 209 progetti di laureati
<
  I Verdi e il verde
<
  “Insieme” per i disabili
<
  La scuola e i non vedenti
<
  La casa: bisogno primario o speculazione?
<
  Inno alla mamma
<
  A proposito del Processo a… Biscardi
<



Ambiente  
  San Bartolo in Festa 2004
(28, 29, 30 maggio)

<



Salute  
  Per salvare la pelle
<
  Il magro che è dentro di te
<
  Un popolo di sedentari
<
  Mangiamo troppo e digeriamo… in farmacia
<
  Un rimedio naturale contro le sigarette
<



TuttoSport  
  Scavolini: un cigno o un brutto anatroccolo?
<
  Le “Voci” del Palas
<



Consumatori  
  Verso la distruzione
<
  Il Caso: I Cd difettosi
<
  ACU - Informazione fiscale
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  Rumori dalla memoria: il nuovo film di Agostino Vincenzi
<
  Questioni di lingua:
Bagniamo le ciliegie

<
  I capolavori dei Della Rovere
<
  La nostra eredità culturale
consegnata al Terzo Millennio

<
  “Viva lo Spac”:
la carovana dell'arte

<
  Panorami di cultura
<
  L'incredibile vita di Sabina
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa