Ricerca nel sito: Parola Esatta
Maggio 2004 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

“Viva lo Spac”:
la carovana dell'arte

Arnaldo Pomodoro: Sfera 1997
Le opere di 14 artisti per una mostra itinerante in otto centri della provincia

Una gioiosa “vetrina” per lo Spac. Tanto che l'itinerario di sabato 17 e domenica 18 aprile, tutto dedicato al “Sistema provinciale di arte contemporanea” (le 14 sedi espositive in rete collegate al centro pilota dell'assessorato ai Beni e alle attività culturali editoria della Provincia), si è dato un titolo emotivo all'insegna dell'entusiasmo per un evento festoso. “W lo Spac” è nato da un'idea del critico Renato Barilli che ha messo in marcia una sorta di “carovana dell'arte”, fatta di pullman e auto con a bordo artisti, critici, collezionisti, appassionati, amministratori, giornalisti. Un pubblico di livello nazionale e internazionale che ha potuto toccare con mano la sinergia in campo artistico realizzata nelle terre di Pesaro e Urbino.
La comitiva ha inaugurato a tappe le opere di 14 artisti, collocate negli 8 spazi espositivi coinvolti nell'iniziativa: il Museo di arte contemporanea di Acqualagna, Palazzo Tiranni di Cagli, la Quadreria Cesarini di Fossombrone, la Chiesa di San Girolamo a Frontino, la Chiesa della Maddalena di Pesaro, il Centro Tam di Pietrarubbia, la Fortezza Albornoz di Urbino e la Neviera più il Cassero di Tavullia. Autori delle installazioni, riprendendo motivi del luogo e dell'ambiente circostante, sono stati Maurizio Arcangeli, Pierpaolo Calzolari, Luigi Carboni, Claudio Cesarini, Enzo Cucchi, Gino De Dominicis, Paolo Icaro, Eliseo Mattiacci, Maurizio Mercuri, Sabrina Muzi, Stanislao Pacus, Arnaldo Pomodoro, Giovanni Termini e Giuliano Vangi. “Tutti artisti marchigiani o che da tempo hanno scelto la nostra regione come luogo di vita e di lavoro” – sottolinea l'assessore ai Beni e alle attività culturali editoria Paolo Sorcinelli – “tutti artisti di alto profilo pur nella varia articolazione delle generazioni e delle tendenze. Questa due giorni di “W lo Spac” ha voluto mettere in evidenza le caratteristiche della collaborazione che da qualche anno abbiamo stabilito tra i centri di arte contemporanea della provincia. Lo scopo è quello di ottimizzare le risorse e allargare il “palcoscenico” anche alle zone più periferiche, portando i grandi eventi nei piccoli centri. Al tempo stesso le inaugurazioni a catena hanno dato il via alle visite individuali lungo il percorso tracciato dalla ‘carovana' di esperti”. Le opere sono infatti in mostra fino al 16 maggio.
Il primo itinerario è partito dalla Prefettura di Pesaro, “il cui cortile ospita una scultura di Giuliano Vangi – spiega il critico Renato Barilli – “mentre la Chiesa della Maddalena offre un omaggio a Gino De Dominicis, l'unico artista scomparso tra i 14 selezionati, affiancato da una efficace selezione di dipinti di Enzo Cucchi”. La ‘carovana' si è poi messa in marcia verso Tavullia, dove in una Neviera (cioè un impianto refrigeratore di altri tempi), è ospitata l'installazione di Paolo Icaro che sottolinea il passaggio della “Linea gotica” nel territorio comunale. Quindi l'arrivo a Urbino: in cima alla Fortezza Albornoz è collocata una scultura monumentale di Eliseo Mattiacci. Infine, attraverso la suggestiva Gola del Furlo si è approdati a Cagli, dove nel Palazzo Tiranni trova spazio il manipolo più consistente degli artisti: “gli scultori Claudio Cesarini e Maurizio Arcangeli: il primo svettante con le sue figure macilente e contorte, l'altro strisciante al suolo con le sue lettere gigantesche – illustra Barilli – “mentre il pittore Luigi Carboni fa trasudare i suoi preziosi ricami dai muri pieni di storia; e ci sono anche le video-proiezioni d'arte di Maurizio Mercuri e Sabrina Muzi”.
Il secondo giorno, domenica, la “carovana” ha ripreso la marcia alla volta di Fossombrone, diretta alla Quadreria Cesarini, per inaugurare le carte e le manifestazioni parietali di uno dei più suggestivi protagonisti dell'Arte povera, Pierpaolo Calzolari. Si è poi proseguito verso Acqualagna, al Museo dello Spac, che ospita Stanislao Pacus, “con i suoi ossimori di raffinatezze ‘concettuali' rapportate ai valori della terra”. Quindi l'ascesa a Frontino, dove la Chiesa di San Girolamo accoglie le opere del giovane scultore Giovanni Termini. Infine l'arrivo a Pietrarubbia, dove “da tempo Arnaldo Pomodoro – dice ancora Barilli – si è costituito una dimora ideale, erigendo una sorta di portale sacro, il ‘Pietrarubbia's work', a proteggere la frontiera, o invece ad aprirla a influssi e visitazioni”. L'evento artistico è accompagnato dal catalogo edito da Mazzotta.
Saperi artistici per la comitiva di “W lo Spac” sapientemente “conditi” dai sapori tipici dall'offerta locale: con degustazioni, pranzi e cene all'insegna della buona gastronomia delle terre di Pesaro e Urbino.

Milena Bonaparte


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  Un'analisi del generale Mini: La trappola delle guerre
<
  Il 94° Fanteria e la Brigata 'Pesaro'
<



Speciale  
  Il film sulla Passione di Cristo
<



TuttoPesaro  
  Ivo Scherpiani:
attore gentiluomo

<
  La Piccola Ribalta
<
  La professoressa Mariotti
<
  Handicap e Arte
<
  Il mini-Palasport di Villa Fastiggi
<
  Ecco il “dog scooter” dell'Aspes
<
  Federconsumatori: è meglio chiedere lo scontrino fiscale
<



TuttoFano  
  Una statua per Fabio Tombari
<
  Do you speak fanese?
<
  Fano e i Carabinieri
<
  Mostra: Colori in libertà
<



Opinioni e Commenti  
  I nuovi Paesi dell'U.E.:
La Repubblica Ceca e la Slovacchia

<
  La difficile libertà dell'Università
di Urbino

<
  Hanno detto
<
  La tribuna politica dello Specchio della città
<
  Modelle: Sei percorsi al femminile
<
  Io, musulmano sciita, prego Dio in chiesa
<
  Extravaganti, itinerari 2004
<
  Provincia: selezionati 209 progetti di laureati
<
  I Verdi e il verde
<
  “Insieme” per i disabili
<
  La scuola e i non vedenti
<
  La casa: bisogno primario o speculazione?
<
  Inno alla mamma
<
  A proposito del Processo a… Biscardi
<



Ambiente  
  San Bartolo in Festa 2004
(28, 29, 30 maggio)

<



Salute  
  Per salvare la pelle
<
  Il magro che è dentro di te
<
  Un popolo di sedentari
<
  Mangiamo troppo e digeriamo… in farmacia
<
  Un rimedio naturale contro le sigarette
<



TuttoSport  
  Scavolini: un cigno o un brutto anatroccolo?
<
  Le “Voci” del Palas
<



Consumatori  
  Verso la distruzione
<
  Il Caso: I Cd difettosi
<
  ACU - Informazione fiscale
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  Rumori dalla memoria: il nuovo film di Agostino Vincenzi
<
  Questioni di lingua:
Bagniamo le ciliegie

<
  I capolavori dei Della Rovere
<
  La nostra eredità culturale
consegnata al Terzo Millennio

<
  “Viva lo Spac”:
la carovana dell'arte

<
  Panorami di cultura
<
  L'incredibile vita di Sabina
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa