Ricerca nel sito: Parola Esatta
Maggio 1998 / Nostalgia
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Ritratto di un urbinate

Ho avuto la fortuna di avere un nonno ed una nonna nati rispettivamente nel 1889 e 1888; due nonni che si sono sempre occupati della piccolina con i capelli così biondi da essere soprannominata Canapina. Il nonno Alessandro, trovato nella ruota delle suore di clausura del Monastero di Santa Chiara di Urbino, come si faceva nell'89 per nascondere la nascita di un figlio illegittimo, che mi raccontava la sua infanzia con la famiglia adottiva di contadini, dei suoi fratellastri che mi trattavano come una piccola principessa. La sua partecipazione alla Grande guerra come aiutante di battaglia, la fame patita sui monti del Carso quando la pasta cotta in un bidone di petrolio per festeggiare il Natale era una grande gioia. I giovani, neanche diciottenni, che non volevano andare a combattere, perché, come diceva il nonno, avevano ancora il latte in bocca, gli stessi giovani che avrebbe dovuto uccidere se non adempivano al dovere di combattenti e il nonno che provava pena per loro senza minimamente pensare di far loro del male.

La fatica e ancora la fame del dopoguerra, quando la distruzione, la fame e l'ignoranza non permettevano di avere sogni, speranze. Poi il lavoro, onesto come è sempre stato il nonno: vigile urbano in Urbino, credo il primo. Conservo la sua foto con tabarro e gambali mentre svolgeva il servizio nella neve, in Piazza della Repubblica, all'incrocio con Valbona e Lavagine. Figura d'altri tempi anche per me, nata nel 1945, il 7 agosto. Un nonno che doveva far multe ai ragazzi che giocavano alle "palline" o con il pallone per quei vicoli, per quelle strade antiche calpestate dal Duca Federico e da Raffaello e da Piero della Francesca o da chissà quali personaggi colti e famosi del passato. Ancora mi capita di incontrare uomini, ormai anziani o adulti che mi raccontano del nonno Alessandro, di quando proprio loro giocavano per quelle strade, per quei vicoli, della sua bonarietà e del sorriso che accompagnava il rimprovero.

Il lavoro di una vita ripagata dalla misera pensione (erano gli anni '50), svilito dal ruolo a lui imposto di fare il bidello in una palestra, gli ultimi anni della sua vita passati con un grembiulone color corda al posto della sua adorata divisa nera con bandoliera, al suo cappello bianco con fascia d'oro. Il nonno non piangeva ma i suoi occhi tristi dicevano tutto, senza parole, ormai inutili. Lo accompagnavo al lavoro tenendomi stretta forte alla sua mano, mano di lavoratore che ora aveva i calli per colpa della scopa che doveva usare. Ero così piccola, così bionda, così magra che chiunque mi accarezzava e il nonno era sempre là a proteggermi.

Aveva un viso ottocentesco, un viso d'altri tempi, da uomo onesto che non aveva niente da nascondere, due occhi scuri ammiccanti, due baffetti sempre curati che mi strofinava sul viso per scherzare. Ho amato moltissimo questo mio straordinario nonno che mi ha accompagnato per quattordici anni della mia vita, tuttora ricordo la sua tenerezza, la sua mano forte.

AMV


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



TuttoPesaro  
  Boa Fox:
Opinioni a confronto

<
  Voci e volti della Bosnia
<



TuttoFano  
  'I Mesi' di Fabio Tombari: Maggio
<
  Una politica per i giovani?
<
  Una scuola molto speciale
<
  Fano tra poesia e storia:
Il Giardino Leopardi

<
  Fano e il Teatro
<



Nostalgia  
  Pesaro, ricordo di un amore
<
  Ritratto di un urbinate
<
  El mol de Momo e quel de Mez
<



Opinioni e Commenti  
  Cara Provincia
<
  La sofferenza dei malati di mente
<
  Auser: Progetto 'Invecchiare bene Europa'
<
  AIMA: Associazione Italiana Malattia di Alzheimer
<
  Ospedale San Salvatore: La scelta dei primari
<
  Difesa dei consumatori
<
  Tassa di bonifica? No grazie
<
  Enel: la bolletta in ‘braille'
<
  Usque tandem...
<
  TuttaFrusaglia
<



Salute  
  Dormire allunga la vita
<
  Il Cocktail anticancro del prof. Di Bella
<



TuttoSport  
  Ayrton Senna:
ricordo di un mito

<
  Basket: due storie parallele
<
  I Master della Pesaro Nuoto: Sulla cresta dell'onda
<



Lettere e Arti  
  La Divina Commedia in dialetto pesarese: Pier Delle Vigne
<
  Le Favole di Fedro in dialetto pesarese
<
  Il marketing delle pompe (funebri)
<
  Eleonora L., ovvero, miss gambissime
<
  Recensioni
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa