Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2008 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

14 luglio 1948: Attentato a Togliatti


Alle ore 13 del 14 luglio 1948 il giornale radio annunciò che l'on. Palmiro Togliatti, segretario generale del PCI, era stato colpito con proiettili di rivoltella sparati da un giovane all'uscita laterale della Camera dei Deputati. Il Paese venne sconvolto da questa delittuosa azione. In poco tempo lo sciopero generale venne proclamato dal mondo sindacale, dai partiti dell'opposizione di sinistra, sulla spinta di numerose iniziative spontanee nei luoghi di lavoro, nelle scuole, ecc. L'on. Togliatti, appena colpito, ebbe la forza di raccomandare ai suoi collaboratori e dirigenti del PCI di “non perdere la testa” ma di operare con saggezza e senso di responsabilità verso il Paese. La reazione delle popolazioni e dei cittadini fu energica, ma anche molto responsabile.
A Pesaro il questore Airoldi (d'intesa con il prefetto) convocò i responsabili delle federazioni provinciali del PCI e del PSI e della Camera del Lavoro per informarli che le forze di polizia erano state consegnate nella loro caserma, e che – pertanto – la responsabilità del mantenimento dell'ordine pubblico ricadeva sugli esponenti politici e sindacali convocati. Ricordo che i dirigenti politici, temendo misure cautelative e repressive delle forze di polizia nei loro confronti, decisero di allontanarsi dalla città e di spostarsi nelle campagne circostanti. Dalle prime ore del pomeriggio del 14 luglio, quindi, il mantenimento dell'ordine pubblico fu affidato in particolare ai dirigenti del PCI e del PSI presenti in città: nella fattispecie a Carlo Paladini del PCI ed al sottoscritto per il PSI, poiché il segretario provinciale Alvaro era anch'esso riparato nelle campagne del pesarese.
Fu Carlo Paladini, vice segretario provinciale del PCI, a parlare alla folla che si era raccolta in Piazza del Popolo, ove tra i primi a giungere furono gli operai della fonderia Montecatini. La piazza era gremita di gente urlante, risentita per l'attentato all'on. Togliatti e richiedeva energiche iniziative ed atti dimostrativi di vibrata protesta. Carlo Paladini, con il sottoscritto al suo fianco, parlò dal cubo collocato all'incrocio di via Rossini e la Piazza del Popolo – di fronte al bar Capobianchi – che solitamente serviva al vigile urbano per dirigere il traffico. Fu un discorso forte, accorato, risoluto ma anche molto responsabile, con la fervida esortazione “a non perdere la testa”, a non accettare eventuali provocazioni, né compiere atti inconsulti. Infatti, salvo alcune iniziative sporadiche e di breve durata, quale il blocco della strada statale Adriatica in zona Fosso Sejore, non si ebbero fatti di significativa gravità. La situazione di tensione e di allarme durò anche nei giorni successivi, ma l'esito dei positivi interventi chirurgici e delle cure cui venne sottoposto l'on. Togliatti, la solidarietà espressa da tutto il mondo politico al PCI, il senso di responsabilità prevalso sia nelle forze politiche di sinistra, sia negli organi istituzionali e di governo e nelle organizzazioni sindacali, consentirono il normalizzarsi della situazione in tutto il Paese.
In concomitanza con questo processo di normalizzazione della situazione, si ebbe anche la notizia della vittoria di Gino Bartali al giro di Francia, che contribuì a rasserenare gli animi e a superare positivamente la fase più acuta di tensione derivata dall'attentato. A Pesaro la situazione si stabilizzò rapidamente senza che fossero accaduti fatti eversivi a danno di cittadini e del funzionamento dei servizi pubblici. Fu, comunque, una esperienza di non poco conto, vissuta con grande fermezza e consapevolezza del difficile momento: in particolare da parte di quanti, allora, ebbero l'onore di svolgere, in quelle difficili circostanze, un ruolo direttivo di grande responsabilità politica. Lo sciopero generale venne sospeso il 16 luglio.

Giuseppe Righetti


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale Porto  
  La festa della Marina
<
  Il sacrificio del “Nullo”
<
  La villa sul mare
<
  Finalmente un porto sicuro
<
  Giovani velisti agli Europei
<
  Il programma del Club Nautico
<



TuttoPesaro  
  Concerti al tramonto
<
  Candelara in festa
<
  Pesaro SU e GIU'
<
  L'afa e gli anziani
<
  Banca Popolare Valconca
<
  La Chiesa per i turisti
<
  Nasce "Opera Pesaro"
<
  Dolcini e la biblioteca S. Giovanni
<
  Gli scacchisti della "Mascarucci"
<
  Caccia al tesoro letteraria
<
  I miti indimenticabili
<



TuttoFano  
  Caserma Paolini. Che ne facciamo?
<
  Salviamo l'abside di San Mauro
<



Opinioni e Commenti  
  Rom, immigrati e insediamenti abusivi
<
  Contropelo: Lettera di un intercettato
<
  Visti da vicino: Stephen Pepper
<
  Pillole di storia: Il portasigarette di Longobardo
<
  14 luglio 1948: Attentato a Togliatti
<
  Confartigianato: basta con la vecchia politica
<



Società  
  Alcool sulle strade e affitti agli immigrati
<
  I Suv non sono cattivi
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Una squadra di gladiatori
<
  Volley rosa: In attesa delle Olimpiadi
<
  Motociclismo: Giacomo Lucchetti alla ribalta in Europa
<
  The Fuxia Race
<
  Cose da terzo tempo
<



Lettere e Arti  
  Carlo Pagnini: Il cantore di Pasqualon
<
  Ecco il ROF 2008
<
  Il programma su ceramica
<
  Il 61° Festival dei Gad
<
  La provincia dei cento borghi
<
  Le ceramiche di Telesforo e Eliseo
<
  Le stroncature umoristiche di Bruno Barilli
<
  Melodie di eterna bellezza
<
  Mostra del libro e della stampa antichi
<
  Questioni di lingua: Un attimino lungo
<
  Le Metamorfosi di Anna Rosa Basile
<
  Mostra di Stefan Fabi
<
  Il Quintetto a Varsavia
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa