Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2008 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Visti da vicino: Stephen Pepper

Guido Reni: Ritratto della madre. Bologna, Pinacoteca Nazionale.

“Incredibile. Meglio che Caprarola”. Così si espresse Stephen Pepper, il massimo esperto di Guido Reni in campo mondiale (autore di una monumentale monografia edita dall'Istituto Geografico De Agostini sul grande pittore bolognese) quando vide le stanze affrescate del piano nobile dell'edificio sforzesco di Villa Miralfiore. Era un giorno importante per il neo proprietario della villa Vittorio Livi, il mago del vetro: la sera a Montegridolfo si sarebbe inaugurato il recupero dell'intero paese, una grande opera di civiltà portata a termine da un gruppo di imprenditori intelligenti e sensibili. Ma il prof. Pepper, ospite della storica dell'arte Anna Maria Ambrosini, si sarebbe fermato soltanto un giorno e non si poteva perdere l'occasione di fargli visitare la villa ed i suoi tesori. Il professore rimase così colpito dalle scene di paesaggio e dalle decorazioni a grottesche che quando si trovò davanti ad una pala attribuita al Reni in una sala buia della villa illuminata con difficoltà con alcune torce elettriche, la pala d'altare che avrebbe dovuto rappresentare il pezzo forte della sua visita, sentenziò sbrigativamente: “Non Reni ma buona copia d'epoca. Originale in Inghilterra” e tornò a parlare degli affreschi.
Livi mi chiese in privato se era il caso di invitarlo a Montegridolfo ed io girai immediatamente l'invito al professore ottenendo un cortesissimo rifiuto a causa di un treno che non poteva perdere e di un impegno che aveva nella capitale. Mostrò solo un grande interesse quando Livi parlando degli ospiti attesi per la serata parlò di Pavarotti. Mi prese da parte e: “Ho capito? Questa sera Pavarotti in sua casa?”. “Così ha detto il signor Livi”. “Allora io vengo. Partirò domani”. La sera passammo a prenderlo al suo albergo con alcuni amici e raggiungemmo Montegridolfo dove era in corso la festa che segnò un'epoca. Pepper si guardava intorno commentando sottovoce: “Questo uomo, vero mecenas, vero mecenas”. Ci aggirammo per le sale ed i giardini ed ovunque lo presentavo ai conoscenti ottenendo considerazione e consenso: “Il prof. Stephen Pepper, il più grande studioso al mondo di Guido Reni”. All'ennesima presentazione, un signore con sufficienza rispose: “Ah Reni? Ho un suo quadro sopra il letto”. Riferii immediatamente a Pepper la notizia ma egli aveva compreso benissimo, tanto da chiedermi di far spiegare che cosa rappresentasse il quadro. A domanda specifica l'interlocutore, dopo averci pensato su il tempo necessario, incredibilmente rispose: “En m'arcord”, che tradotto dal fanese significa niente di più e niente di meno che: non mi ricordo. Ma Pepper evidentemente conosceva il dialetto se commentò immediatamente: “Come, quadro sopra suo letto e non ricorda? Non sa?”. Per la sua mentalità anglosassone il fatto era inconcepibile. Aveva trovato un'opera a lui sconosciuta dell'artista al quale aveva dedicato una intera esistenza e il proprietario non ricordava nulla, ignorava persino il soggetto. A me spettò il commento finale: “Esattamente così caro professore. Questa è l'Italia, quella vera. Ma se vuole posso organizzarle una visita”. Visita che non fu fatta. Fu così che all' “Opera completa” di Guido Reni pubblicata da Stephen Pepper forse manca una tessera. Una tessera fanese.

Alberto Berardi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale Porto  
  La festa della Marina
<
  Il sacrificio del “Nullo”
<
  La villa sul mare
<
  Finalmente un porto sicuro
<
  Giovani velisti agli Europei
<
  Il programma del Club Nautico
<



TuttoPesaro  
  Concerti al tramonto
<
  Candelara in festa
<
  Pesaro SU e GIU'
<
  L'afa e gli anziani
<
  Banca Popolare Valconca
<
  La Chiesa per i turisti
<
  Nasce "Opera Pesaro"
<
  Dolcini e la biblioteca S. Giovanni
<
  Gli scacchisti della "Mascarucci"
<
  Caccia al tesoro letteraria
<
  I miti indimenticabili
<



TuttoFano  
  Caserma Paolini. Che ne facciamo?
<
  Salviamo l'abside di San Mauro
<



Opinioni e Commenti  
  Rom, immigrati e insediamenti abusivi
<
  Contropelo: Lettera di un intercettato
<
  Visti da vicino: Stephen Pepper
<
  Pillole di storia: Il portasigarette di Longobardo
<
  14 luglio 1948: Attentato a Togliatti
<
  Confartigianato: basta con la vecchia politica
<



Società  
  Alcool sulle strade e affitti agli immigrati
<
  I Suv non sono cattivi
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: Una squadra di gladiatori
<
  Volley rosa: In attesa delle Olimpiadi
<
  Motociclismo: Giacomo Lucchetti alla ribalta in Europa
<
  The Fuxia Race
<
  Cose da terzo tempo
<



Lettere e Arti  
  Carlo Pagnini: Il cantore di Pasqualon
<
  Ecco il ROF 2008
<
  Il programma su ceramica
<
  Il 61° Festival dei Gad
<
  La provincia dei cento borghi
<
  Le ceramiche di Telesforo e Eliseo
<
  Le stroncature umoristiche di Bruno Barilli
<
  Melodie di eterna bellezza
<
  Mostra del libro e della stampa antichi
<
  Questioni di lingua: Un attimino lungo
<
  Le Metamorfosi di Anna Rosa Basile
<
  Mostra di Stefan Fabi
<
  Il Quintetto a Varsavia
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa