Ricerca nel sito: Parola Esatta
Luglio-Agosto 2007 / TuttoSport
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Una Scavolini-Spar multinazionale

Il nuovo coach Pino Sacripanti: “Cerco giocatori in grado d’integrarsi nel collettivo”.

Volta ancora pagina la Scavolini-Spar. Dopo la sofferta ed esaltante resurrezione nella massima serie, il team biancorosso esordisce nella sua nuova avventura agonistica rinnovando dalle fondamenta intelaiatura di squadra ed apparato tecnico. Addio ad Alessandro Ramagli, tentato dalle sirene trevigiane, ed ecco approdare a Pesaro Stefano “Pino” Sacripanti, una vita spesa sulle tavole del “Pianella” di Cucciago, storico tempio del basket canturino. Tecnico coscienzioso e preparato, a buon diritto uno dei “rampanti” più affidabili della nuova generazione dei coach italiani, Pino era la prima opzione nel mirino della Vuelle: “E' stata la scelta migliore che si poteva fare per la nostra panchina”, commenta visibilmente soddisfatto Stefano Vellucci, “con lui può aprirsi un nuovo, importante ciclo per il basket della nostra città, che mi auguro divenga per Sacripanti una seconda casa”. E il patròn Valter Scavolini: “Mi auguro che Pino rimanga tanto a Pesaro da fare come a Cantù: dove conosceva per nome metà dei tifosi...!”.
Il nuovo coach appare già pienamente calato nel ruolo non facile che lo attende, su una piazza storica, ambiziosa ed esigente come quella biancorossa: “Mi avevano messo in guardia dall'ambiente di Pesaro (“prima di fare un cambio, lì devi fare ogni volta un referendum”), ma io sono certo che mi troverò bene nella mia nuova città, perché io vivo di basket proprio come i pesaresi! La passione di questa piazza coinvolge in modo entusiasmante, e val la pena di correre qualche rischio per aiutarne la risalita ai vertici. Quello che veramente mi ha deciso ad accettare l'offerta della Vuelle è stato il programma triennale che mi è stato proposto: un programma che non pretende tutto e subito, ma che mira a creare una solida intelaiatura di squadra attraverso un lavoro protratto nel tempo, che consenta alla fine di regalare ai tifosi la formazione di alto livello che tutti sognano”.
E allora veniamo alle scelte che è sua intenzione operare per creare una nuova Scavo-Spar in grado di salvarsi senza patemi (ma l'obiettivo vero, inutile nasconderlo, rimane l'accesso ai play-off).
“Difesa e buona circolazione di palla sono il mio credo. Prima di tutto, però, devo analizzare bene l'ossatura da dare alla squadra in base ai giocatori già disponibili sotto contratto. Più che prendere giocatori “bravi”, dal nome altisonante, occorre trovare elementi adatti ad integrarsi in un gruppo tecnicamente valido, che possa funzionare bene come collettivo. Il basket, innanzi tutto, è uno sport di squadra, e quindi il problema vero è saper trovare i tasselli adatti per fare di un roster un mosaico perfettamente articolato e funzionante”. Proprio la specialità di Pino Sacripanti, che a Cantù ha sempre pescato i tipi giusti per ben figurare, anche con pochi spiccioli nel borsellino.
Che Scavo-Spar è lecito attendersi, dunque, per il ritorno di Pesaro in paradiso? Tramontata l'ipotesi, più romantica che conveniente, di creare un nucleo di pesaresi doc attorno al quale far ruotare gli “stranieri” (perché, oggi come oggi, gli italiani costano più degli extra-comunitari e quasi sempre rendono meno sul campo), ci si atterrà al modello imperante della squadra multi-nazionale: con due americani nei ruoli-chiave di playmaker e pivot, e con gli spot di guardia e ala forte da assegnare ad un altro USA e ad un comunitario (Hicks, “numero tre” inamovibile). Circola già, per il centro, il nome di Casey Shaw, pupillo di Sacripanti a Cantù, scuola americana e passaporto italiano, che potrebbe dar man forte al coach scegliendo anche lui Pesaro. Ma è ancora troppo presto per parlare di scelte definitive.

Alberto Pisani

 


 
 
 
 
Lo Specchio va in ferie  
  Buone vacanze!
<



FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Speciale Porto  
  Porti, cantieri e skipper
<
  La festa della Marina
<
  Il Museo della Marineria Washington Patrignani
<
  Cantieri: il varo della “Castel dell'Ovo”
<



Speciale  
  100 anni di scoutismo
<



TuttoPesaro  
  Il filosofo Roberto Dionigi ricordato a Pesaro
<
  Festa di Candelara: antichi mestieri
<
  I parcheggi sottomonte
<
  Parliamo bene dei Vigili urbani...
<
  I telefoni del Comune
<



TuttoFano  
  Pupi Avati si racconta al Circolo Bianchini
<
  La fondazione del Monte di Pietà di Fossombrone
<
  I concerti della Fondazione Carifano
<
  I concerti della Fondazione Carifano
<



Storia  
  I mille volti di Garibaldi
<
  La battaglia di mezzo agosto
<



Opinioni e Commenti  
  Allarme droga fra i giovani: dagli spinelli alla cocaina
<
  Visti da vicino: Oronzo Reale
<
  Programma della Provincia “Pari”, assunzioni con incentivi alle imprese
<
  Confartigianato: iscritte 547 nuove imprese
<



TuttoSport  
  Una Scavolini-Spar multinazionale
<
  I 20 punti del “Mulo”
<
  Volley
<
  Una Vis “eccellente”
<
  Magnesio, il nutriente prodigioso
<
  Vacanze rossonere
<



Lettere e Arti  
  Il pianoforte sull'acqua
<
  Corsi per manager dello spettacolo all'Hamlet School
<
  Un “Tris” rossiniano di Claudio Sora
<
  L'angolo del poeta di Loreno Sguanci
<
  Questioni di lingua: il virus dei referendum
<
  Le compenetrazioni di Ampollini, Dolcini e Nobili
<
  La celebrazione del decennale
<
  Le traduzioni in vernacolo della poesia di Aldo Fabrizi
<
  L'altro Mondo di Adriano Gamberini
<
  A Gabicce una mostra di Virginio Ridolfi
<
  Giuliano Del Sorbo alla Rocca Malatestiana
<
  La leggerezza di Paolo Cupparoni
<
  Il Continente Sensibile di Mauro Tamburini
<
  “Terra promessa: il sogno argentino”
<
  Un fanese in Sudan
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa