Ricerca nel sito: Parola Esatta
Gennaio 2003 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Fano: le dimore del solfeggio

Tra la prima e la seconda metà del 1800 affari di cuore, sodalizi, benevolenze mecenatesche, acquisti di case e palazzi, convincevano un gruppo di artisti e cantanti a tornare cittadini fanesi o ad essere adottati come tali nel cemento delle convenienze e delle amicizie con il progetto di futuri riposi e di ritiro dalle scene. Percorriamo alcuni siti e cerchiamo di ritrovare le dimore della Fano di quegli artisti.

Parrocchia di Sant'Antonio

Al "Trebbio" le case dei marchesi Torelli, protettori e amici di cantanti, furono occasione di locazioni e legami delle famiglie del famoso tenore bergamasco Giovanni Storti e della moglie Eloisa Gaggi (i Gaggi fanesi erano da sempre addetti alla musica) con il gruppo di Davide Squarcia, il baritono loretano sposato con una collega, Annetta Caterbi. Dal 1831 al 1871 gli archivi parrocchiali confermano "comparaggi" di battesimi e matrimoni rivelando legami e presenze. Nel Palazzo Torelli (attualmente ben conservato all'esterno, in buona posizione sulla Piazza Costanzi), nel Salotto musicale di Giovanni – figlio del letterato Torello Torelli – si combinavano nozze al cembalo e accorti appuntamenti notarili. Il vanto della Parrocchia è di avere dato i natali alla star europea dell'ugola, il tenore Antonio Giuglini, nella zona dei "Piatteletti".

Parrocchia di San Marco

Le stesse famiglie più tardi si erano trasferite in Via Posterna - attuale Via Garibaldi -al numero 9: gli Storti con i figli, futuri cantanti, Enrico, Augusta, Ercole (Enrico Storti fu una delle star all'inaugurazione del Teatro della Fortuna nel 1863). Da Via Posterna, dal numero 30, il baritono David Squarcia, attivissimo nell'arte e negli affari fino a tarda età, saliva assiduamente alla sua villa-podere di Lucrezia (oggi Villa Adanti), selezionando vigne e uliveti, anche respirando il profumo degli agrumi delle sue aranciere. A un tiro di schioppo riposava nella tenuta delle "Tre Cannelle" il suo collega Cesare Bossi; più avanti guardava anche il mare, dal suo rustico di Sant'Andrea in Villis, il tenore triestino Oliva-Pavani (1827-1909).

Parrocchia del Duomo

Nella ristretta contrada del Suffragio dimorava, dominando, una famiglia speciale, gli Agostini, artigiani del rame e patrioti ardenti, uno stuolo fra sorelle e fratelli tutti più o meno dedicati alla pratica o alla professione della musica. Davide Agostini (1828-1906) fu una tromba superba nei migliori teatri, stimatissima da Giuseppe Verdi, il fratello Domenico aveva sposato una nobile dei Galantara dando i natali al compositore Mezio Agostini che nel primo quarto di secolo del 1900 attivò il cuore dell'arte musicale veneziana come direttore e didatta del Conservatorio musicale "Benedetto Marcello". La moglie pesarese, donna Amalia Michetti, da vedova fu colta raccontatrice del suo periodo di first lady nel Palazzo Pisanelli di Venezia e arguta testimone di un "fatiscente" Gabriele D'Annunzio che braccava una giovanissima allieva del marito. Gli Agostini abitavano al 1545 della contrada del Suffragio nei pressi della omonima Confraternita, che tuttora è operante con rinnovato prestigio. Nella illustre dimora degli Astolfi in Via del Duomo, nel 1815 era nato Luigi Della Santa, basso baritono (marito della celebre soprano Marcellina Lotti), un signore bello di antica famiglia fanese. Dopo il 1865 dal Palazzo davanti la Cattedrale (attualmente ne è in restauro la facciata) sortivano solfeggi, accompagni alla tastiera, vocalizzi, brusii: erano i parenti e i colleghi della famiglia del basso cantante Cesare Bossi (ora uscendo dal portone a destra si vendono pane e dolci, a sinistra giacconi e calzoni e cappotti).

Note, pensieri, indugi inteneriti sugli artisti che in quegli anni hanno contribuito a rendere Fano animata e frizzante.

Rossana Tonini Bossi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Premio di fedeltà allo Specchio
<
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<
  10 cent per l'ANT
<



PrimoPiano  
  Lucia Penazzi: aiutatemi a rivedere mio figlio!
<



Speciale  
  Il libro dei 'Personaggi allo Specchio'
<



TuttoPesaro  
  Sanità: no ai tagli
<
  Folle di bufali a Novilara
<
  Una bacheca per i cittadini
<
  Venditori di fiori
<
  Personaggi della vecchia Pesaro: "Ciclon"
<
  'Rumors' in scena al Teatro Accademia
<
  Provincia: Sala del mosaico e della comunicazione
<
  Vela: Ilva Glass, campione d'inverno
<
  Un fiore per la vita
<
  Piazza Del Monte, atto III: A jardagh!
<
  L'edicola dla Via dl'Onbra
<



TuttoFano  
  I carri del Carnevale
<
  Associazione 'La tua Fano': le nostre proposte per la città
<
  E' nato '15 e 30' quindicinale on-line
<
  76 mila visite mensili sul sito della Fondazione Carifano
<



Opinioni e Commenti  
  Avanti Savoia!
<
  La Natura scatenata
<
  Hanno detto
<
  Le popolazioni della provincia di Pesaro-Urbino: 1861-2001
<
  Pensieri in libertà
<
  Nostalgia di Brisa
<
  Il debutto di Mario Del Monaco
<



Salute  
  Come smacchiare la pelle
<



Società  
  Vivi la vita
<
  La vita e la birra
<
  L'amico
<
  I morti viventi
<
  Identikit di sciatori
<



Consumatori  
  Il pianto del coccodrillo
<
  Il vero aceto balsamico
<
  Il Caso: La cravatta slacciata
<
  La legge sulla pubblicità ingannevole
<
  Banche e Assicurazioni
<



Lettere e Arti  
  Mario Melani: una vita per il canto
<
  Giò Pomodoro, scultore delle piazze
<
  Fano: le dimore del solfeggio
<
  Dopo il concerto
<
  Il diario segreto di Anna Maria Rinaldini
<
  Luca Sguanci: mostra a Fermignano
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa