Ricerca nel sito: Parola Esatta
Febbraio 2007 / TuttoPesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

L'intransigenza di Angelini

Non è facile per chi scrive parlare di una persona con la quale ha avuto un periodo lungo e intenso di attività politica in comune, nell'intento condiviso di elevare la condizione sociale, istituzionale ed economica dell'Italia che doveva riprendere il suo cammino dopo il disastro di una guerra di aggressione finita nella catastrofe. Proprio se si parte da qui si evidenzia il grande contributo dato da Giuseppe Angelini nella promozione di valori ideali molto elevati, di convinzioni etiche tenacemente sostenute e praticate, di testi legislativi innovativi.
Il suo atteggiamento fermo e intransigente si è maturato nella frequenza del vivace liceo riminese, che lo vide anche amico di Federico Fellini, e della Scuola Normale di Pisa che lo condusse alla laurea e nella quale coltivò il contatto con i gruppi antifascisti dei quali faceva parte anche Alessandro Natta. Con questo patrimonio culturale già notevole si iscrisse al Partito Comunista Italiano e dette il suo contributo alla resistenza partigiana. Poi intraprese un excursus pubblico rilevante nel partito e nelle istituzioni: segretario provinciale della Camera di Lavoro, segretario provinciale e in seguito regionale del partito, consigliere comunale e provinciale, vice presidente della Provincia, parlamentare alla Camera dei Deputati.
Nelle varie funzioni ebbe sempre un ruolo da protagonista. Nel sindacato diresse le lotte dei lavoratori in un periodo nel quale l'emergenza economica e sociale le rendeva particolarmente vivaci negli scontri che si dovevano sostenere. Esemplare fu, a questo proposito, lo sciopero dei minatori di Ca' Bernardi: una vicenda lunga e dura che coinvolse Istituzioni e forze sociali. Nel partito trasfuse i suoi valori ideali ed etici e fra l'altro promosse la costituzione del Circolo Gramsci, con un orientamento aperto e innovatore che non può essere oscurato da un confronto che conobbe anche momenti di asprezza; in quel circolo si forgiò grande parte del gruppo dirigente politico appartenente alla generazione successiva alla sua. Partecipò concretamente ed efficacemente all'attività dell'ISSEM, l'Istituto per lo studio dello sviluppo economico delle Marche fondato dai quattro Comuni capoluogo e dalle quattro Province delle Marche. L'Istituto concluse la sua attività formulando un programma per le Marche prima che fossero costituite le Regioni (1970). Come parlamentare fu attivo nell'attività legislativa: va ricordato in particolare il contributo decisivo che dedicò all'approvazione della legge sulla montagna.
Anche elementi biografici così sintetici fanno comprendere l'importanza del ruolo svolto da Giuseppe Angelini nel costruire e rafforzare un ambiente politico marchigiano, e soprattutto provinciale, caratterizzato da consapevolezza, fiducia e stabilità elettorale: è un grande merito di tutti i partiti democratici e, con ruolo primario, del Partito Comunista Italiano almeno nella provincia di Pesaro e Urbino.
Ciò va ricordato a quanti bistrattano il PCI al di là di quanto meritano i suoi gravi errori politici, economici e culturali che lo hanno portato alla sua inevitabile fine. A questo però non si rassegnò Giuseppe Angelini, che rifiutò lo “strappo” di Occhetto portando a conseguenze estreme la sua intransigenza. Chi scrive non condivide questa scelta ma conosce la forte sofferenza che gli costò. La vicenda umana deve prevalere sulla fredda critica petulante e presuntuosa e deve far riconoscere che la condotta di Angelini fu, anche in questa fase, rispettabile e persino ammirevole.

Giorgio De Sabbata

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  L'ONU e i diritti dei disabili
<
  Sanpaolo Banca dell'Adriatico per l'assistenza al malato di cuore
<



Speciale  
  Integrare Pesaro e Fano in un'unica città?
<



TuttoPesaro  
  Habemus portum!
<
  L'intransigenza di Angelini
<
  Il dolce saluto
di Angelo Ceripa

<
  Un saluto da Zara
<



TuttoFano  
  Un PRG da migliorare
<
  Parco a costo zero
<
  La storia dell'Università di Fano
<
  Una mostra di Grianti e Gabucci
<
  L'altra metà dell'arte
<



Storia  
  I sessant'anni del Movimento Sociale Italiano
<



Opinioni e Commenti  
  Continua il dibattito sul caso Welby
<
  Gli assessori della pace
<
  Emigranti ed immigrati
<
  La paura per i diversi
<
  Pillole di storia: Il mito di Gabriele D'Annunzio
<
  Un'alleanza per il tartufo
<
  L'esame di maturità
<
  Hanno detto
<
  Samp, una mostra di qualità
<
  Confartigianato: Voltare pagina dopo la Finanziaria
<
  Confcommercio: A tavola con il tartufo nero pregiato
<



TuttoSport  
  Breve storia del motociclismo pesarese (2)
<
  Scavolini-Spar:
Dopo il re-styling il re-coaching

<
  Colibrì: pronto riscatto
<
  La “palla al cesto” di Carisio Paolini
<
  Vela: La 23ª regata
Pesaro-Rovigno

<



Lettere e Arti  
  Visti da vicino: Susanna Agnelli
<
  Ciak... si vive!
<
  Tommaso Sgricci: il “gay” amico di Costanza Monti
<
  Toscanini a Pesaro
<
  Il linguaggio dei film
<
  Le parole degli enigmi
<
  I Concerti del Sabato
<
  Pub letterario a Sant'Angelo in Lizzola
<
  Questioni di lingua:
La punteggiatura come musica

<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa