Ricerca nel sito: Parola Esatta
Febbraio 2007 / Opinioni e Commenti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

La paura per i diversi

Era una figurina scura come i suoi riccioli. Avvolta in un abitino colorato, sostava sul marciapiede, sporgendosi, di tanto in tanto, al transito di un passante. Allungava timidamente il braccio con l'intento di fermarli e subito lo ritraeva con gesto sconsolato. Mormorava parole, per me incomprensibili, data la lontananza. Tutti fingevano di non vederla, alcuni cambiavano marciapiede.
Guardai per un po' la scena che si ripeteva. Alla fine, vista l'inutilità dei suoi richiami, non si muoveva neppure più. Restava lì, guardandosi attorno, non sapendo cosa fare. Mi dissi: "Non mi sembra abbia la lebbra e non credo che morda, io mi avvicino". Capii così che si trattava di una ragazza di colore che da un tempo interminabile tentava di chiedere un'informazione sulla collocazione di un Ente pubblico. Credete ancora che siamo quel Paese civile che ci illudiamo di essere e per il quale ci spacciamo? Di quale civiltà parliamo? Non può dirsi tale una civiltà in cui, anche solo la richiesta di una semplice informazione, da parte di una persona di colore, diventa un'impresa disperata. Perché dobbiamo partire dal preconcetto che il diverso sia per forza pericoloso?
I gesti timidi e sconsolati della ragazza mi hanno fatto scivolare nell'infanzia, quando una ragazzina che affrontava l'inverno con i sandali ai piedi ed un paio di calzettoni fatti a mano tentava timorosamente di inserirsi in un qualunque contesto che la accogliesse e trovava un muro ed un senso di distacco più gelido della neve che calpestava. Questo è il clima con il quale, ancora, troppi extracomunitari si scontrano. Vorrei avere mille voci per raggiungere le coscienze dei tanti prevenuti, o peggio, indifferenti. Ho ancora nelle orecchie le parole urlate contro i Rom per i fatti di Opera: "...noi non li vogliamo, dobbiamo difendere i nostri figli". Difenderli da cosa? Dall'egoismo e dalla disumanità del cosiddetto mondo civile? E i loro figli chi li difende da una cattiva educazione e dagli esempi che diamo?
Come possiamo pretendere che le persone si integrino se li trattiamo come appestati? Nessuno pensa che un gesto di amicizia e solidarietà possa più di mille guerre? E' vero che ci sono anche i disonesti e chi scrive è una persona che ha subìto tre furti con scasso in otto mesi, ma, come sappiamo, la responsabilità è individuale e non collettiva. Per anni una ragazza nomade, alla quale avevo offerto, non soldi, ma aiuti in vestiario e altro, è tornata da me a farmi conoscere ogni figlio che le nasceva; e vi assicuro che non ho mai avuto problemi di alcun genere. Prendetevi il disturbo di conoscerli. Fateveli amici e non vi tradiranno.

Maria Grazia Vittoriano

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  L'ONU e i diritti dei disabili
<
  Sanpaolo Banca dell'Adriatico per l'assistenza al malato di cuore
<



Speciale  
  Integrare Pesaro e Fano in un'unica città?
<



TuttoPesaro  
  Habemus portum!
<
  L'intransigenza di Angelini
<
  Il dolce saluto
di Angelo Ceripa

<
  Un saluto da Zara
<



TuttoFano  
  Un PRG da migliorare
<
  Parco a costo zero
<
  La storia dell'Università di Fano
<
  Una mostra di Grianti e Gabucci
<
  L'altra metà dell'arte
<



Storia  
  I sessant'anni del Movimento Sociale Italiano
<



Opinioni e Commenti  
  Continua il dibattito sul caso Welby
<
  Gli assessori della pace
<
  Emigranti ed immigrati
<
  La paura per i diversi
<
  Pillole di storia: Il mito di Gabriele D'Annunzio
<
  Un'alleanza per il tartufo
<
  L'esame di maturità
<
  Hanno detto
<
  Samp, una mostra di qualità
<
  Confartigianato: Voltare pagina dopo la Finanziaria
<
  Confcommercio: A tavola con il tartufo nero pregiato
<



TuttoSport  
  Breve storia del motociclismo pesarese (2)
<
  Scavolini-Spar:
Dopo il re-styling il re-coaching

<
  Colibrì: pronto riscatto
<
  La “palla al cesto” di Carisio Paolini
<
  Vela: La 23ª regata
Pesaro-Rovigno

<



Lettere e Arti  
  Visti da vicino: Susanna Agnelli
<
  Ciak... si vive!
<
  Tommaso Sgricci: il “gay” amico di Costanza Monti
<
  Toscanini a Pesaro
<
  Il linguaggio dei film
<
  Le parole degli enigmi
<
  I Concerti del Sabato
<
  Pub letterario a Sant'Angelo in Lizzola
<
  Questioni di lingua:
La punteggiatura come musica

<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa