Ricerca nel sito: Parola Esatta
Febbraio 2002 / Salute
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Viagra: la tipologia dei consumatori

Fantamedicina – Le nostre ricerche

Dietro insistente richiesta dei nostri lettori, abbiamo deciso di affidare ad una Società di ricerche parascientifiche una ricerca in esclusiva per il nostro giornale sull'uso del Viagra. Ecco i risultati.

Fumatori: 64%. Come è noto sono i fumatori il gruppo più numeroso di consumatori di questo farmaco. Dopo i 40 anni il tabacco determina una riduzione della portata sanguigna ai corpi cavernosi del pene; il Viagra riesce in genere a ripristinare la funzione erettile compromessa dallo scarso afflusso di sangue. Il fumatore, iniziato da giovane il vizio del fumo per fare il duro, oggi si ritrova moscio, ma gli va riconosciuto il merito di aver contribuito al benessere mondiale, prima per aver sostenuto finanziariamente le multinazionali del tabacco, poi per aver sostenuto quelle della chimica. Sarebbe giusto che a questa categoria il Viagra lo passasse la mutua.

Gradassi: 21%. Età dai 35 ai 50 anni, sposato, con l'amante vuol fare bella figura. Dopo la "prima" il Viagra permette un recupero da quindicenne.

Ingordi: 19%. Età fra i 40 e i 60, l'ingordo va periodicamente a fare una vacanza erotica in un Paese del Terzo Mondo dove le donne sono più a buon mercato. Usa la pillola blu per realizzare più rapporti possibili e raccontarli poi al bar.

Innamorati: 8%. Pochi ma buoni. Talvolta l'innamorato, a causa dell'eccessiva stimolazione simpatica dovuta alla condizione emotiva vissuta, non riesce a ottenere l'erezione. Ha un bel dire il tapino "ti amo", quando il suo corpo dimostra il contrario! Onde evitare la tragedia, il Viagra può aiutare transitoriamente finché l'emotività non turba più il rapporto (o finché l'amore finisce...).

Buoni: 1%. Il buono ha una funzionalità sessuale normalissima, ma ha una partner che non lo attira molto. Il Viagra permette al buono di distrarsi durante l'atto senza perdere in tensione. La partner resta soddisfatta e il buono non ha sensi di colpa per aver pensato ad altro.

Automobilisti: 5%. L'automobilista accanito ha passato gran parte della vita nella sua automobile per la quale ha sviluppato un fortissimo legame affettivo. Per raggiungere la propria abitazione o gli altri obiettivi della vita quotidiana (ufficio, cinema, bar, ecc.) non ha mai fatto più di tre passi. Dalla biforcazione aortica in giù i vasi arteriosi, compresi i pudendi, sono in condizioni di quasi atrofia. Se si aggiunge che i pochi rapporti sessuali prematrimoniali sono stati consumati frettolosamente nella sua auto e che, probabilmente, l'amore per l'auto supera quello per la partner, una volta trovatosi nel letto, iniziano i problemi. Il soccorso blu anche in questo caso funziona.

Ex-palestrato: 2%. Dopo aver usato per una vita ormoni androgeni, la funzionalità sessuale può essere in grande affanno. Da qui l'uso del Viagra. Questa categoria è in diminuzione perché‚ i derivati del testosterone si usano sempre meno (fortunatamente!).

Cattolici integralisti: 0%. Tranne qualche polluzione in età adolescenziale, non ha mai avuto pratiche onanistiche né tantomeno rapporti prematrimoniali. Dopo tanta mortificazione il membro non risponde più. La percentuale è uguale a zero, perché‚ in ambito sessuale sembra che di cattolici così integralisti non ne esistano più.

[Nota: La somma delle percentuali supera 100, perché uno stesso individuo può appartenere a più categorie. Ad esempio l'automobilista incallito può essere anche ingordo, gradasso e fumatore e ad un certo momento della propria vita si può innamorare...

Dottor Balanzone


 
 
 
 
Fattinostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



PrimoPiano  
  Personaggi allo Specchio:
Giuseppe Valazzi

<



TuttoPesaro  
  La lapide di Piazzale Innocenti
<
  La sera dello scoppio di Montecchio
<
  I sold nov
<
  Lingua e dialetto: La Galaverna
<
  Contropelo: Cacca di cani e facce di bronzo...
<



Opinioni e Commenti  
  Tutti i cuori di Rossana
<
  Il pacifismo di Jovanotti
<
  La Società Schnell aiuta 'Emergency'
<
  Gli schiavi del cacao
<
  Pittori di Marina
<
  Il miracolo della radio
<
  Un ricordo di Giuseppe Filippini a trent'anni dalla scomparsa
<
  Le reazioni al test psicologico con la silhouette della provinca di Pesaro
<
  Hanno detto
<



Speciale  
  Ematologia: il caso Guiducci
<



Salute  
  La paura dello specchio
<
  Viagra: la tipologia dei consumatori
<
  L'amore con il manager
<



Consumatori  
  L'euro e le nostre tasche
<
  Lo champagne di Franciacorta
<
  Il Caso: Il barbiere furbo
<
  Privacy
<
  Condominio
<
  Banche e Assicurazioni
<



TuttoSport  
  Sportivi all'occhiello: i pattinatori (5)
<
  I protagonisti 'storici' della Vis Pesaro: Belfanti e Sabbatini
<



Lettere e Arti  
  Bruna Della Chiara,
musa della cultura

<
  Moni Ovadia e la cultura yiddish
<
  Buon Compleanno Renata Tebaldi
<
  Il Premio Pasqualon a Gilberto Lisotti
<
  I poeti sospesi tra il tempo e l'eterno
<
  Un nipote insolente
<
  Poesie
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa