Ricerca nel sito: Parola Esatta
Dicembre 2008 / TuttoPesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Un conto di 230 euro per quattro persone

Vi scrivo questa lettera perché trovo inammissibile che, con tutto questo parlare di crisi e di famiglie che non arrivano a fine mese, siano ancora possibili cose di questo genere. Veniamo ai fatti: domenica 9 novembre, avendo degli ospiti, decido di andare a mangiare al ristorante piuttosto che rimanere in casa.
Essendo stagione di tartufo, scelgo un locale dove lo servono, a
Villa S. Martino; sapevo che non era economico ma non mi aspettavo certamente certi prezzi, tra l'altro neanche elencati né dal cameriere né da un menù sul tavolo.
Comunque, siamo in quattro persone e procediamo con l'ordine di 4 crostini al tartufo, 4 tagliatelle in bianco al tartufo e – su suggerimento del titolare – una frittata per 4 al tartufo con contorno di patate arrosto ed erba di campo. Due piadine vuote ad accompagnare il tutto, due bottiglie d'acqua ed una di vino. Premesso che i crostini erano effettivamente quattro fettine di pane comune con una salsa al tartufo ed alcune fettine sottili di tartufo. Premesso che le tagliatelle erano affogate nel formaggio quindi il sapore del tartufo, che effettivamente era a fettine sulla pasta ma non nelle quantità che il ristoratore ha poi millantato con me, non spiccava. Premesso che  la frittata era al tartufo ma, come nel caso della pasta, il profumo e l'aroma non spiccavano sulle uova. Premesso che il vino non era una riserva e premesso che poi abbiamo bevuto tre caffè e due amari, come si spiega un conto da Euro 230 (duecentotrenta!) per, in definitiva,  un primo ed una frittata?
Mi sento preso in giro da questo ristoratore che, forse non conscio della situazione economica e italiana e mondiale, si permette di chiedere queste cifre giocando sul costo del tartufo e sulla non misurabilità delle porzioni.
Nella ricevuta non sono neanche dettagliati i prezzi ma un totale di Euro 230, appunto, per 4 pasti: vale a dire Euro 57,5 a testa (111.000 a testa delle vecchie lire).  Scrivo questa lettera allo Specchio perché non ci sto ad essere preso così impunemente per i cosiddetti fondelli; e comunque tengo a far sapere al signor Ristoratore in questione che non può passarla sempre liscia con i suoi dichiarati: “sette grammi di tartufo ogni piatto di pasta”. Inesistenti.

Biagio Di Modugno

Quanto costa il tartufo

Sulla lettera di protesta per il costo di un pranzo al ristorante, inviata dal sig. Di Modugno  riteniamo opportuno fare alcune precisazioni. Partendo dalla… fine, riteniamo che il costo di 57,50 euro a persona è assolutamente nella norma (anzi forse anche al di sotto) per un pasto di 3 piatti a base di tartufo. Forse non tutti ricordano che le quotazioni del tartufo vanno da 3.000 a 4.000 euro al chilo e il costo per ogni singolo piatto è assai facile da fare: 7 grammi x 3 euro = 21 euro al piatto, solo di costo di materia prima.  Insomma se so già che un prodotto è caro all'origine, come posso pretendere di pagare “poco” per lo stesso? Per non parlare di tutti gli altri costi e spese fisse che un ristorante sostiene sette giorni alla settimana, che stanno aumentando paurosamente.
Anche nel ristorante in questione i menù con il costo dei piatti sono presenti; ma se il cliente si siede e ordina subito un antipasto di crostini e tagliatelle è evidente che ha le idee chiare su cosa mangiare, al di là dell'offerta del locale.
E' purtroppo vero che siamo in un momento particolare di crisi dei consumi e di famiglie che non arrivano a fine mese, ma è chiaro che certe lamentele dovrebbero riguardare ben altri prodotti che non il tartufo o altre materie prime che costano come l'oro già per chi le deve utilizzare.  I ristoratori per primi sanno che certi prezzi sono fuori logica perché  costringono  di conseguenza a proporre piatti a prezzi altissimi tagliando fuori una gran parte del mercato; ma bisogna agire a monte e non certamente  su chi sconta sulla propria pelle il calo dei consumi.

Marco Arzeni
Segretario Fipe-Confcommercio


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  La guerra sull'asfalto
<



Speciale Natale  
  Auguri di Buon Natale
<
  Candele a Candelara
<
  Un Manzoni per Natale
<
  Una “Pigotta” per un bambino
<
  Letterina di Natale - Il pagliericcio vuoto
<
  Artruvè el Nadèl
<



TuttoPesaro  
  I 100 anni di Umberto Cardinali
<
  Acacia Scarpetti e il Piano del San Bartolo
<
  Il dono della 'Fattora'
<
  Il falegname artista
<
  Un conto di 230 euro per quattro persone
<
  Per mezzo secolo fedele
<
  Pesaro SU e GIU'
<
  Il centro culturale 'Maria Rossi'
<



TuttoFano  
  I campioni della 'Fortuna d'oro'
<
  A Casanova il Premio Federichino
<
  Piano regolatore e mobilità
<
  Il rifugio per bimbe di Lucia Di Lüttichau
<



Storia  
  Pillole di storia: Il terremoto di Messina
<
  La rivincita di Pearl Harbour
<



Opinioni e Commenti  
  L'elezione di Barack Obama a presidente degli Stati Uniti
<
  Hanno detto
<
  L'Europa schiacciata tra Usa e Urss
<
  Confartigianato: 'bonus sociale' sulle bollette elettriche
<



Società  
  Basta con le auto in centro!
<
  Il forno solare a scatola
<
  I 4000 numeri della Settimana Enigmistica
<
  Voci su Internet: l'uomo tecnologico
<
  Voci su Internet: Immagini dal mondo
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: La forza del collettivo
<
  Volley rosa: l'invincibile armata
<
  Lo Sport per diventare 'Grandi'
<
  Kung fu: ori e argenti all'Europeo di Lugano
<



Lettere e Arti  
  Mario Melani ambasciatore del belcanto
<
  Marina con porto e navi
<
  Franco Bucci al MIC di Faenza
<
  Il calendario di Bruno Baratti
<
  Visti da vicino: Umberto Piersanti
<
  Grande apertura di stagione al Teatro Rossini
<
  Serata teatrale per i 40 anni dell'Ottica Venturi
<
  Piccoli per teatri
<
  Il restauro della chiesa di S. Francesco
<
  Mario Mariani tra Londra e Tallin
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa