Ricerca nel sito: Parola Esatta
Dicembre 2008 / TuttoPesaro
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

I 100 anni di Umberto Cardinali

Umberto Cardinali nel suo appartamento del centro di Pesaro, accanto all’ultima bicicletta da corsa. Ha pedalato sulle strade della provincia fino a poco tempo fa.

Il Cavaliere del Novecento

Giovedì 4 dicembre compie cent'anni Umberto Cardinali. E' nato infatti nel 1908, quasi insieme al primo Giro d'Italia, che lo ha anche accolto nelle sue file in due edizioni: 1930 e 1931. Con questo speciale compleanno entra a far parte di una nutrita pattuglia di ultracentenari delle nostre parti: 26 a Pesaro (3 uomini e 23 donne), 19 a Fano (4 uomini e 15 donne), almeno una settantina in tutta la provincia. Sarà l'aria! Oppure queste vecchie querce se ne infischiano anche delle polveri sottili… Come sempre, sono in grande maggioranza le donne che, oltre a trasmettere la vita, la trattengono più a lungo a loro vantaggio.
Ero andato a trovarlo per il suo 91° compleanno, quando Lo Specchio gli aveva dedicato un “ritratto” di Massimo Ceresani (“Sportivi all'occhiello”, dicembre 1999). Allora mi aveva detto, semplicemente: “Sono soddisfatto di quello che ho fatto”. Non male come bilancio (provvisorio) di un uomo che è stato, nell'ordine: corridore, meccanico e commerciante di biciclette, imprenditore di successo con due diverse aziende, consigliere d'amministrazione di una banca, Cavaliere della Repubblica.

Uno scapolo d'oro

Nel luminoso soggiorno del suo appartamento nel centro di Pesaro, Umberto Cardinali accoglie con un grande sorriso il cronista tornato a fargli visita. E' seduto in poltrona davanti al televisore acceso, col volume al minimo, che gli rimanda le immagini e i colori del mondo. Sul tavolino il quotidiano acquistato da sempre, La Gazzetta dello Sport: la mitica “rosea”, la Bibbia del ciclismo. Accanto, discreta e gentile, la sua governante Elena.
Dall'alto di un secolo, mentre guarda – senza vederlo – lo schermo della televisione, si immerge nei suoi pensieri e forse sogna la sua lunga vita. Ad uno ad uno, vengono a trovarlo i protagonisti delle stagioni passate: Luigi Ganna (Luison), il vincitore del primo Giro d'Italia, che gli voleva bene come un padre e che ogni tanto arrivava a Pesaro in incognito per una pedalata e uno scambio di idee sulle biciclette da costruire col suo marchio; l'amico Dorino Serafini, il campione bello, forte e generoso; la cantina della mamma, a due passi da qui, dove da ragazzo è diventato quasi astemio per overdose da esalazioni di vino; la sua prima corsa da Villa Fastiggi a Montelabbate (una specie di Milano-Sanremo dei poveri); le ragazze che ha amato e che non ha mai sposato…
Credo che Cardinali continui a vedere il mondo che gira su due ruote. Lui stesso, fino a quattro anni fa, inforcava regolarmente una delle sue leggerissime biciclette da corsa per farsi una passeggiata di 50 chilometri tra Pesaro, Urbino e Fano. Ha dovuto smettere dopo una caduta accidentale (in casa!) che gli ha danneggiato una vertebra, altrimenti avrebbe tagliato il traguardo dei cent'anni in bicicletta: magari su quella in fibra di carbonio che gli hanno regalato dieci anni fa, quando ha smesso di lavorare. Comunque è sempre a portata di mano, nella veranda.

Lo scalatore di imprese

Visto che si è cominciato a parlare di lui dal 1930, la sua vita è stata già descritta molte volte sulla carta stampata: compreso un libro-confessione dettato a Matteo Giardini. Quest'uomo di piccola statura, che pesa 48 chili, è un lottatore nato (al Giro aveva caratteristiche da “scalatore”) e ha segnato un pezzo di storia della città col suo piglio imprenditoriale. Dopo l'epopea del ciclismo dei pionieri, nel primo dopoguerra importa batterie e ricambi per biciclette, con un ufficio volante nella sua camera d'albergo a Milano. Apre lo storico negozio e officina di Via Morselli; poi, con un salto da brivido, crea la sua prima azienda importante, la “Cicli Adriatica”, puntando sulla qualità artigianale del prodotto. Quando, negli anni '60, il mercato comincia a non tirare più, rileva insieme a Renato Fastigi un'azienda di frigoriferi che naviga in cattive acque, con 40 dipendenti in arretrato con la paga e tanti creditori. “Lei non ha fiducia in questa azienda, ha fiducia in se stesso”, annota il commercialista psicologo che fa da mediatore. Ha messo tutto a posto. E' riuscito persino a gestirsi un operaio sindacalista come Palmiro Ucchielli, non ancora decollato nei cieli della politica. Oggi il gruppo Industrie IFI impiega oltre 400 persone, con un fatturato di 70 milioni di euro. Ma lui va ancora ogni tanto a dare un'occhiata.
Si è sempre alzato prima delle cinque per arrivare in ditta alle sei del mattino: una fissazione comune a tutti i self-made-men (questo spiega perché i giornalisti non hanno mai fatto i soldi). “La giovinezza non è un periodo della vita, ma è uno stato d'animo”, è scritto in un quadretto che gli hanno regalato i suoi operai in occasione del 90° compleanno.

A.A.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  La guerra sull'asfalto
<



Speciale Natale  
  Auguri di Buon Natale
<
  Candele a Candelara
<
  Un Manzoni per Natale
<
  Una “Pigotta” per un bambino
<
  Letterina di Natale - Il pagliericcio vuoto
<
  Artruvè el Nadèl
<



TuttoPesaro  
  I 100 anni di Umberto Cardinali
<
  Acacia Scarpetti e il Piano del San Bartolo
<
  Il dono della 'Fattora'
<
  Il falegname artista
<
  Un conto di 230 euro per quattro persone
<
  Per mezzo secolo fedele
<
  Pesaro SU e GIU'
<
  Il centro culturale 'Maria Rossi'
<



TuttoFano  
  I campioni della 'Fortuna d'oro'
<
  A Casanova il Premio Federichino
<
  Piano regolatore e mobilità
<
  Il rifugio per bimbe di Lucia Di Lüttichau
<



Storia  
  Pillole di storia: Il terremoto di Messina
<
  La rivincita di Pearl Harbour
<



Opinioni e Commenti  
  L'elezione di Barack Obama a presidente degli Stati Uniti
<
  Hanno detto
<
  L'Europa schiacciata tra Usa e Urss
<
  Confartigianato: 'bonus sociale' sulle bollette elettriche
<



Società  
  Basta con le auto in centro!
<
  Il forno solare a scatola
<
  I 4000 numeri della Settimana Enigmistica
<
  Voci su Internet: l'uomo tecnologico
<
  Voci su Internet: Immagini dal mondo
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: La forza del collettivo
<
  Volley rosa: l'invincibile armata
<
  Lo Sport per diventare 'Grandi'
<
  Kung fu: ori e argenti all'Europeo di Lugano
<



Lettere e Arti  
  Mario Melani ambasciatore del belcanto
<
  Marina con porto e navi
<
  Franco Bucci al MIC di Faenza
<
  Il calendario di Bruno Baratti
<
  Visti da vicino: Umberto Piersanti
<
  Grande apertura di stagione al Teatro Rossini
<
  Serata teatrale per i 40 anni dell'Ottica Venturi
<
  Piccoli per teatri
<
  Il restauro della chiesa di S. Francesco
<
  Mario Mariani tra Londra e Tallin
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa