Ricerca nel sito: Parola Esatta
Dicembre 2008 / Lettere e Arti
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Visti da vicino: Umberto Piersanti


Un inventore di poesia

Recentemente il Circolo Bianchini mi ha chiamato a presentare il poeta Umberto Piersanti e la sua opera. Lo confesso: non ho resistito alla voglia di ripetere la battuta del film di Moretti. Al professore che all'esame di Stato chiedeva allo studente se il poeta sulla cui opera aveva presentato una tesina fosse ancora vivo, lo studente risponde: “Certamente, è un mio amico, se vuole lo faccio entrare”. Perché Umberto Piersanti è davvero mio amico ed è un grande poeta. Un poeta capace di andare controcorrente, di toccare tasti sconosciuti ai più, quelli di un tempo diverso o – ancora meglio – come recita il titolo di una sua antologia tradotta in lingua spagnola: “ El tiempo diferente”. Un tempo lontano perché vicino e vicino perché lontano ed un “luogo dell'anima”, come Carlo Bo definì Urbino. La città senza la quale non possiamo neppure immaginare Piersanti. Le colline, le piazze, le case. E sempre le Cesane. Nei versi, nei racconti, nei saggi, nei film. “Porque Piersanti es un “hablador”, tanto en el sentido coloquial come en el etimologico: un “fabulator”, scrisse Carlo Frabetti nell'antologia già citata.
Ma lasciamo ai critici il compito di sottoporre ad analisi la sua poesia e passiamo all'uomo Piersanti, al mio amico Piersanti. Lo conobbi in occasione della Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. Era il 1969. Ero allora segretario del Comitato ordinatore della stessa. Da anni la componente pesarese si batteva contro quella romana per legare al territorio la grande manifestazione. I nomi di registi, attori, critici da noi suggeriti venivano sempre respinti. Quando sapemmo però che un giovane autore urbinate aveva realizzato un film “L'età breve”, senza neppure vederlo, chiedemmo con l'energia necessaria a Lino Miccichè e Bruno Torri di visionarlo. Ed una mattina partimmo per Roma con Umberto e Gualtiero De Santi. La sosta a Spoleto fu piuttosto animata. Umberto trovò il modo di scontrarsi persino con un frate che in Duomo gli impose di tacere mentre era impegnato a spiegarci la storia del luogo. Quando si arrivò alla proiezione scoprimmo che il film non era ancora montato. Sconcerto ed imbarazzo. Umberto insolitamente silenzioso. Ottenemmo comunque che fosse presentato in una sezione della Mostra. E come racconta Piersanti fu il film più fischiato in assoluto della rassegna. Gli amici urbinati erano venuti in pulman per beffeggiarlo ma oggi si dichiarano pentiti. Perché il film gronda poesia.
Venne poi la gloriosa stagione della “Poesia della Metamorfosi” quando Umberto e Fabio Doplicher, insieme ad un nostro piccolo gruppo di indigeni, fecero di Fano un centro mondiale della poesia. Luzi, Caproni, Zanzotto, Rosselli, Guerra, Evtusenko, Jabès e tanti altri grandi poeti animarono la vita cittadina e scossero Fano dal torpore abituale. Vivemmo insieme momenti esaltanti con partecipazione e commozione. Di quel periodo restano tanti volumi ma nessuno che ne racconti la storia e narri la sua fine ingloriosa voluta scioccamente da politici inadeguati. Ricordo la tarda notte in cui accompagnammo a Recanati un gruppo di poeti sovietici responsabili di aver definito Leopardi, come poeta toscano. Umberto recitò da par suo “Passero solitario” sotto la Torre antica e ci fu chi pianse. Insieme fondammo poi il “Premio Metauro”, originale manifestazione in cui pubblico e critica si intersecano e si confrontano. Una iniziativa che ha visto alternarsi il meglio della poesia contemporanea e che in un certo modo è l'erede dalla “Poesia della Metamorfosi”. Ho avuto poi il grande piacere di consegnargli il Premio della Fondazione della Cassa di Risparmio di Fano al concorso di Senigallia e di promuovere in tutte le Marche la sua rivista di poesia e letteratura “Pelagos”.
Oggi Umberto ha raggiunto il vertice. Tre volumi consecutivi di poesie pubblicati da Einaudi: un successo dopo l'altro. Non tutti i critici sono concordi, ma per noi Piersanti è un grande poeta che non può, e perciò non deve, essere fermato. Mai. Il tempo per lui è differente. E' guardando indietro che è arrivato più avanti di tutti. Reazionario dunque? Niente affatto. Umberto è un vero rivoluzionario perché vuole e lotta per un mondo diverso. Molto vicino a quello che anche noi abbiamo sempre sognato, quello in cui la realtà diventa mito, favola, musica. In una parola sola poesia.

Alberto Berardi


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Primo Piano  
  La guerra sull'asfalto
<



Speciale Natale  
  Auguri di Buon Natale
<
  Candele a Candelara
<
  Un Manzoni per Natale
<
  Una “Pigotta” per un bambino
<
  Letterina di Natale - Il pagliericcio vuoto
<
  Artruvè el Nadèl
<



TuttoPesaro  
  I 100 anni di Umberto Cardinali
<
  Acacia Scarpetti e il Piano del San Bartolo
<
  Il dono della 'Fattora'
<
  Il falegname artista
<
  Un conto di 230 euro per quattro persone
<
  Per mezzo secolo fedele
<
  Pesaro SU e GIU'
<
  Il centro culturale 'Maria Rossi'
<



TuttoFano  
  I campioni della 'Fortuna d'oro'
<
  A Casanova il Premio Federichino
<
  Piano regolatore e mobilità
<
  Il rifugio per bimbe di Lucia Di Lüttichau
<



Storia  
  Pillole di storia: Il terremoto di Messina
<
  La rivincita di Pearl Harbour
<



Opinioni e Commenti  
  L'elezione di Barack Obama a presidente degli Stati Uniti
<
  Hanno detto
<
  L'Europa schiacciata tra Usa e Urss
<
  Confartigianato: 'bonus sociale' sulle bollette elettriche
<



Società  
  Basta con le auto in centro!
<
  Il forno solare a scatola
<
  I 4000 numeri della Settimana Enigmistica
<
  Voci su Internet: l'uomo tecnologico
<
  Voci su Internet: Immagini dal mondo
<



TuttoSport  
  Scavolini-Spar: La forza del collettivo
<
  Volley rosa: l'invincibile armata
<
  Lo Sport per diventare 'Grandi'
<
  Kung fu: ori e argenti all'Europeo di Lugano
<



Lettere e Arti  
  Mario Melani ambasciatore del belcanto
<
  Marina con porto e navi
<
  Franco Bucci al MIC di Faenza
<
  Il calendario di Bruno Baratti
<
  Visti da vicino: Umberto Piersanti
<
  Grande apertura di stagione al Teatro Rossini
<
  Serata teatrale per i 40 anni dell'Ottica Venturi
<
  Piccoli per teatri
<
  Il restauro della chiesa di S. Francesco
<
  Mario Mariani tra Londra e Tallin
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa