Ricerca nel sito: Parola Esatta
Aprile 2009 / Società
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

L'acqua, un diritto dell'umanità

Ha ottenuto la targa d'argento dal presidente della Repubblica, per il suo alto valore educativo, “H2Oro – L'acqua, un diritto dell'umanità”, lo spettacolo teatrale prodotto dall'associazione culturale Itineraria di Milano e offerto dall'AATO di Pesaro e Urbino ai ragazzi delle scuole medie e superiori della provincia presso il Teatro Rossini di Pesaro. “Abbiamo scelto questo spettacolo – ha detto il presidente dell'AATO, Renato Minardi – per contribuire alla creazione di una coscienza critica e di una consapevolezza sul tema della risorsa idrica nelle nuove generazioni”.
“Shared water-Shared Opportunities” (condividere l'acqua-condividere le opportunità) è stato l'argomento della Giornata Mondiale dell'Acqua 2009 che si è appena celebrata (22 marzo), istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 con l'obiettivo di sottolineare l'importanza delle acque dolci e incentivare la sostenibilità nella gestione delle risorse idriche. Cambiamenti climatici, aumento della popolazione mondiale, domanda di energia in costante crescita e incapacità politico-gestionale: questi i principali motivi che potrebbero “assetare” entro il 2030 quasi la metà della popolazione mondiale. Attualmente composta di 6,6 miliardi di persone, crescerà di altri 2,5 miliardi entro il 2050, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo che soffrono già di scarsità d'acqua. Questo tasso di crescita comporterà un aumento della domanda di acqua dolce di 64 miliardi di metri cubi all'anno. Più di 1,2 miliardi di persone (circa un quinto della popolazione mondiale) vive già in aree dove le risorse idriche scarseggiano e ulteriori 1,6 miliardi hanno accesso limitato all'acqua per ragioni economiche, politiche e di altra natura. Un miliardo e 200 milioni di abitanti del pianeta vivono senza acqua potabile che devono ricavare da acque saline, putride o inquinate, e non sempre ci riescono. Per le conseguenze di questa grave carenza, ogni anno muoiono 3,4 milioni di persone.
Il volume dell'acqua sulla terra è di 1.4 miliardi di km cubi mentre il volume delle risorse di acqua dolce rappresentano il 2,5% del totale. Di queste risorse di acqua dolce 24 milioni di km cubi (68,9%) è sotto forma di ghiacciai in regioni di montagna, nelle regioni dell'Antartico e dell'Artico. Ben 8 milioni di km cubi, pari al 30% della risorsa idrica, è situato sottoterra. Questo costituisce circa il 97% di tutta l'acqua dolce che potenzialmente può essere utilizzata dagli uomini. Basti pensare che l'agricoltura, attualmente, assorbe il 70% delle risorse mondiali di acque dolci utilizzate dagli esseri umani.

Come risparmiare l'acqua

Chiudere sempre il rubinetto quando ci si lava i denti, si fa la barba, o ci si insapona.
Controllare le eventuali perdite dei rubinetti o della cassetta del water: in un anno si possono sprecare anche 4.000 litri di acqua.
Usare lavatrice e lavastoviglie soltanto a pieno carico.
Usare un secchio per lavare la macchina: l'acqua potabile merita un destino migliore.
Innaffiare il giardino utilizzando contenitori per l'acqua piovana e farlo di sera oppure scegliere piante che richiedono meno acqua (xerofile).
Usare la doccia: è un modo per risparmiare oltre il 75% di acqua.
Controllare il contatore la sera e la mattina a rubinetti chiusi: una perdita può costare molto al portafoglio.

Cos'è l'AATO

L'Autorità di Ambito Territoriale Ottimale (AATO) è un ente con personalità giuridica, costituito da un consorzio obbligatorio (composto da tutti i Comuni e dall'Amministrazione provinciale) chiamato a governare il processo di riordino dei servizi idrici secondo le disposizioni della legge n.36 del 1994 e della Legge Regionale n. 18 del 1998. I servizi idrici infatti, per la rilevante ricaduta che hanno sui cittadini, richiedono una regolamentazione pubblica capace di assicurare una fornitura ufficiale a costi compatibili e sotto il controllo collettivo. I servizi di acquedotto, fognatura e depurazione debbono essere gestiti in modo integrato e con livelli di qualità adeguati alle esigenze dei cittadini. Sono 25 i milioni di metri cubi di acqua venduti in un anno nel territorio della provincia di Pesaro e Urbino, mentre il consumo medio annuale pro-capite per abitante è di 71 metri cubi.


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



Elezioni  
  Pubblicità elettorale
<



Speciale  
  I Premi 2009 del Circolo della Stampa
<



TuttoPesaro  
  La sega nella 'città giardino'
<
  Vecchia Pesaro: Il club dei matusa
<
  Il 113 dei sordomuti
<
  L'angolo di Nic
<



TuttoFano  
  Il martirio di Santa Lucia
<
  Lungomare mediterraneo
<
  Fanesi di successo
<
  L'amor artruvat
<



Opinioni e Commenti  
  'Marche Food', il festival dei golosi
<
  Vino e olio all'esame di 'Enohobby'
<
  'Ho fatto bere l'acqua e parlare l'italiano'
<
  L'artigianato protagonista dell'economia del turismo
<



Società  
  L'acqua, un diritto dell'umanità
<
  Il ranocchio
<
  Per Pasqua Edipo ha fatto l'uovo
<
  Voci su Internet: Carabinieri di una volta
<
  La raccolta differenziata
<



Storia  
  Pillole di storia: Pizzamano contro Napoleone
<
  Dalla 'Primavera di Praga' al film su Katyn
<



TuttoSport  
  Volley rosa: vogliamo il secondo scudetto
<
  Scavolini-Spar: e adesso servono i miracoli
<
  Vela, nozze d'argento per la Pesaro-Rovigno
<
  Fano Yacht Festival 2009
<
  A Pesaro i protagonisti del rugby
<



Lettere e Arti  
  Visti da vicino: Paolo Tarcisio Generali
<
  'Spazio Nobili' a Montelabbate
<
  Il Farsetto di Pandolfo III Malatesta
<
  Il Teatro Aenigma per il riscatto sociale
<
  Il teatro va nelle scuole
<
  Musica dal 'Dna'
<
  'In Assenza di Prove' alla Pescheria
<
  I Portali di Paolo da San Lorenzo
<
  A Gradara il grande circo
<
  Questioni di lingua: La cuoca famigerata
<
  Antica cronaca nera, lo stupro di Pierluigi Farnese
<
  Hanno detto
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa