Ricerca nel sito: Parola Esatta
Aprile 2007 / TuttoFano
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

E adesso un PRG sociale

La nostra società è in rapida evoluzione, e la portata dei cambiamenti, per la loro complessità, non  sempre ci appare chiara e prevedibile. Ad una popolazione che per natura muta in poco tempo la sua composizione, in riguardo sia all'età media, sia alla miscela di etnie di cui è composta, si aggiunge per Fano un aumento di circa 12.000/13.000 nuovi abitanti (in pratica un incremento superiore al 20%) nei prossimi 8/10 anni.
Se un PRG, ossia un Piano Regolatore Generale (che è uno strumento di programmazione pluriennale) pianifica le case, a maggior ragione si devono pianificare le esigenze degli abitanti di quelle case. Le persone vengono prime dei mattoni. Pertanto appare urgente e drammaticamente importante provare a predisporre un PRG sociale, accanto a quello urbanistico, al fine di tentare una previsione sui nuovi bisogni delle persone ed ipotizzarne un governo: un PRG sociale che preveda risposte efficaci ai futuri problemi, grazie ad una intelligente opera di prevenzione, anziché costringere l'Amministrazione a rincorrere le emergenze (con il doppio dispendio di energie umane e risorse finanziarie).
I cambiamenti che ci attendono sono la conseguenza di molteplici fattori. La pianificazione delle nascite si attua oggi soprattutto nei ceti di reddito medio e alto e ciò paradossalmente accresce il divario tra popolazione ricca e popolazione povera. Infatti la maggior parte dei bambini nati negli ultimi mesi provengono da famiglie immigrate, molto spesso di per sé già numerose. La diminuzione del tasso di mortalità, frutto delle nuove tecniche sanitarie e di una più estesa assistenza medica, insieme con alcuni indubbi fattori ambientali, comporta un aumento esponenziale di persone anziane. La grande mobilità geografica e sociale mette in crisi i sistemi parentali allargati e dà origine a un modello famigliare ristretto, caratterizzato da una consistente perdita di funzioni economiche e sociali. Inoltre la popolazione tende a concentrarsi nei grandi centri costieri (visto che le politiche per garantire pari opportunità ai territori montani e collinari stanno miseramente fallendo), provocando ulteriori problemi all'assetto del territorio e alla libera espressione degli individui.
Questo nuovo contesto cittadino, con il rimescolamento delle culture, favorisce l'indebolimento dei controlli sociali informali e sollecita lo sviluppo di controlli formali sempre più rigidi per il mantenimento dell'ordine. L'allentamento dei legami con le persone care e l'anonimato (specie per le persone anziane) comportano l'emersione di atteggiamenti di apatia e di anomia, ma creano soprattutto solitudine e alienazione soggettiva. La formazione scolastica assume un taglio sempre più specialistico, in particolare sul versante tecnico-scientifico, mentre la cultura di base – con un livello sempre più basso – comporta la standardizzazione degli stili di vita in base a parametri influenzati dalla pubblicità e dal potere economico. La divisione tra lavoro e tempo libero accentua il bisogno di partecipazione a manifestazioni culturali e ricreative di diverso interesse, ma fondate sulla superficialità dei rapporti. E così ognuno diventa sempre più solo.
Questi segnali, sempre più chiari e concreti, insieme a numerosi altri problemi, palesano la necessità di stabilire una pianificazione reale delle varie situazioni e dei rimedi possibili. Se chi gestisce la delega ai Servizi Sociali non si preoccupa di coinvolgere le migliori intelligenze ed esperienze allo scopo di redigere un PRG sociale per i prossimi dieci anni, non adempie fino in fondo ad un compito importante e determinante per il futuro della città, e in questo caso il PRG edilizio ci travolgerà.

Gabriele Darpetti

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



TuttoPesaro  
  La palazzina fantasma dell'Asur (3)
<
  Taxi per disabili
<
  Per non dimenticare le stragi del sabato sera: 25 febbraio 2007
<
  L'asilo del Filo rosso
<
  Reality baby
<
  I parenti pesaresi di Ciro Menotti
<
  I 91 anni di Aristodemo Ferri: il barbiere dei soldati
<
  Controvento
<
  L'urgenza della minzione
<



TuttoFano  
  Allarme ambiente
<
  Muri imbrattati e manifesti abusivi!
<
  E adesso un PRG sociale
<



Opinioni e Commenti  
  Angelo Bagnasco, presidente della CEI
<
  Tutti i corsi di FanoAteneo
<
  Una mostra su Giuseppe Occhialini: il cacciatore di raggi cosmici
<
  Pillole di storia: La guerra degli sconfitti
<
  Hanno detto
<
  Rapaci sul San Bartolo
<
  Il testamento del barbone
<
  Contropelo: Musei gratis per le donne
<
  Confartigianato: Boom di “srl” in provincia
<
  Lavoro: un portale per giovani e imprese
<



Salute  
  Dove c'è fumo c'è veleno
<
  Ma le gambe!
<
  Storie di sanità locale: L'operazione di cataratta
<



TuttoSport  
  Fano Yacht Festival
<
  Un libro sui Canottieri di Pesaro: 50 X 100
<
  Biscotti amari per le colibrì: alla Colussi la Coppa Italia del volley
<
  La regata velica internazionale Pesaro-Rovigno
<
  Scavolini-Spar: la discontinuità
<
  Sprint finale per la Vis Pesaro
<



Lettere e Arti  
  I 10 anni della Pescheria
<
  Una mostra di Alfredo Pirri
<
  Artedamare
<
  Arte al mattatoio di Fossombrone
<
  Una mostra di Valerio Adami
<
  Visti da vicino: Emanuele Luzzati
<
  La lapide del San Domenico a Fano
<
  La Bibliotheca Pepysiana
<
  La lingua di legno
<
  Voglio un cielo limpido
<
  I prigionieri del Pentagono
<
  Lettura di Dante a Fano
<
  260 dolcissimi racconti
<
  La sposa suonatrice
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa