Ricerca nel sito: Parola Esatta
Aprile 2005 / TuttoSport
  Se si ricerca un testo con apostrofi non settare 'Parola esatta'  
  Home Page
  Aprile 2011
  Marzo 2011
  Febbraio 2011
  Gennaio 2011
  Dicembre 2010
  Novembre 2010
  Ottobre 2010
  Settembre 2010
  Luglio-Agosto 2010
  Giugno 2010
  Maggio 2010
  Aprile 2010
  Marzo 2010
  Febbraio 2010
  Gennaio 2010
  Dicembre 2009
  Novembre 2009
  Ottobre 2009
  Settembre 2009
  Luglio-Agosto 2009
  Giugno 2009
  Maggio 2009
  Aprile 2009
  Marzo 2009
  Febbraio 2009
  Gennaio 2009
  Dicembre 2008
  Novembre 2008
  Ottobre 2008
  Settembre 2008
  Luglio-Agosto 2008
  Giugno 2008
  Maggio 2008
  Aprile 2008
  Marzo 2008
  Febbraio 2008
  Gennaio 2008
  Dicembre 2007
  Novembre 2007
  Ottobre 2007
  Settembre 2007
  Luglio-Agosto 2007
  Giugno 2007
  Maggio 2007
  Aprile 2007
  Marzo 2007
  Febbraio 2007
  Gennaio 2007
  Dicembre 2006
  Novembre 2006
  Ottobre 2006
  Settembre 2006
  Luglio-Agosto 2006
  Giugno 2006
  Maggio 2006
  Aprile 2006
  Marzo 2006
  Febbraio 2006
  Gennaio 2006
  Dicembre 2005
  Novembre 2005
  Ottobre 2005
  Settembre 2005
  Luglio-Agosto 2005
  Giugno 2005
  Maggio 2005
  Aprile 2005
  Marzo 2005
  Febbraio 2005
  Gennaio 2005
  Dicembre 2004
  Novembre 2004
  Ottobre 2004
  Settembre 2004
  Luglio-Agosto 2004
  Giugno 2004
  Maggio 2004
  Aprile 2004
  Marzo 2004
  Febbraio 2004
  Gennaio 2004
  Dicembre 2003
  Novembre 2003
  Ottobre 2003
  Settembre 2003
  Luglio-Agosto 2003
  Giugno 2003
  Maggio 2003
  Aprile 2003
  Marzo 2003
  Febbraio 2003
  Gennaio 2003
  Dicembre 2002
  Novembre 2002
  Ottobre 2002
  Settembre 2002
  Luglio-Agosto 2002
  Giugno 2002
  Maggio 2002
  Aprile 2002
  Marzo 2002
  Febbraio 2002
  Gennaio 2002
  Dicembre 2001
  Novembre 2001
  Ottobre 2001
  Settembre 2001
  Luglio-Agosto 2001
  Giugno 2001
  Maggio 2001
  Aprile 2001
  Marzo 2001
  Febbraio 2001
  Gennaio 2001
  Dicembre 2000
  Novembre 2000
  Ottobre 2000
  Settembre 2000
  Luglio-Agosto 2000
  Giugno 2000
  Maggio 2000
  Aprile 2000
  Marzo 2000
  Febbraio 2000
  Gennaio 2000
  Dicembre 1999
  Novembre 1999
  Ottobre 1999
  Settembre 1999
  Luglio-Agosto 1999
  Giugno 1999
  Maggio 1999
  Aprile 1999
  Marzo 1999
  Febbraio 1999
  Gennaio 1999
  Dicembre 1998
  Novembre 1998
  Ottobre 1998
  Settembre 1998
  Luglio-Agosto 1998
  Giugno 1998
  Maggio 1998
  Aprile 1998
  Marzo 1998
  Febbraio 1998
  Gennaio 1998
  Dicembre 1997
  Novembre 1997
  Settembre-Ottobre 1997
  Luglio-Agosto 1997
  Giugno 1997
  *

Basket: Questa piccola, grande Scavolini

Lavor Postell potrebbe essere “l’uomo in più” della Scavolini dei play-off.

Barcelona, Real Madrid, Fortitudo Bologna: tre delle “grandi” d'Europa messe in fila, sconfitte, dalla Scavolini. Ci sarebbe da parlare, per i biancorossi pesaresi, di obiettivo raggiunto, cioè di maturità di squadra finalmente acquisita: se non ci fossero state, in contemporanea, le disarmanti prestazioni negative offerte dalla band di Marco Crespi contro Udine e Avellino. Grande squadra, dunque, contro le grandi; piccola piccola, incredibilmente, contro le cenerentole. E allora la domanda è una sola: qual è, di queste due Scavolini antitetiche, quella vera? Eccovi motivati pareri in proposito, espressi da tre punti di vista assai significativi.
Il primo viene da un avversario illustre, il coach della Fortitudo Bologna Jasmin Ripesa: “Contro di noi, la Scavolini ha meritato ampiamente di vincere, grazie ad un gioco d'attacco e ad un impianto difensivo assolutamente validi. Non c'è da meravigliarsi di tali doti, del resto, se si pensa che nel roster dei pesaresi figurano ben sei atleti che hanno fatto parte dell'organico di squadre della NBA. Il limite di questa Scavolini, almeno finora, può essere semmai individuato in certi ricorrenti cali di concentrazione, tipici di una squadra di recente assemblaggio come quella pesarese. Ma se, continuando nel lavoro intrapreso, Crespi riuscirà ad ottenere maggior continuità dai suoi, nei play-off per lo scudetto Pesaro potrà fare egregiamente le sua parte”.
Passiamo allora la parola allo stesso Marco Crespi, che così interpreta il momento attuale della propria squadra:
“Il comune denominatore delle nostre più belle vittorie va identificato nella nostra grande aggressività, mentale prima che agonistica. Questo è un chiaro segnale della raggiunta convinzione di possedere le potenzialità giuste per poter figurare bene contro qualunque avversario. E così, quando questa aggressività viene a galla, ecco che dimostriamo doti importanti, come la reattività difensiva e la capacità di adattarci tatticamente anche ad avversari di grande personalità. Il nostro maggior difetto rimane quello della scarsa continuità di rendimento e di concentrazione, anche nell'arco della stessa partita, per cui possono sfuggirci, proprio sul più bello, vittorie ampiamente alla nostra portata come è successo ad Avellino. Ma questa continuità la otterremo solo quando tutti i nostri giocatori capiranno che rinunciare a qualcosa di personale a favore del gruppo vuol dire dare il contributo più importante alle fortune della squadra. Non stiamo comunque a piangere sul latte versato: lavoriamo insieme, con questa formazione, da troppo poco tempo per poter nutrire rimpianti su qualche risultato positivo sfumato. Preferiamo rallegrarci per aver battuto squadre al massimo livello europeo, mettendo in mostra di volta in volta diversi match-winners di grande talento. I play-off del campionato? Intanto dobbiamo ancora conquistarceli. Ma poi, quando ci saremo riusciti, non porremo limiti alla…divina provvidenza!”.
E chiudiamo con la figura più carismatica, con l'uomo che ha legato per quasi trent'anni il suo nome a tutte le avventure  del basket pesarese, entrando a buon diritto nella storia europea dello sport dei canestri. Dice Valter Scavolini: “Credo molto nelle possibilità di questa squadra, anche se diverse volte ci sono sfuggite vittorie ampiamente alla nostra portata. E ciò per cali di rendimento spiegabili solo col fatto che si tratta di una formazione non ancora ben rodata ed amalgamata. Ma io non guardo mai indietro: preferisco pensare al futuro, ad un finale di stagione che, se centreremo l'obiettivo dei play-off, ci vedrà misurare con avversarie quasi tutte alla nostra portata. A parte la Benetton, nettamente la più forte del gruppo, le altre squadre del campionato non mi sembrano affatto imbattibili, ed una Scavolini che riesca finalmente ad esprimersi al cento per cento potrà regalare molte soddisfazioni ai suoi tifosi. Diverso, ovviamente, il discorso sul fronte europeo. Per emergere al massimo livello occorrerebbero imprese davvero storiche, da libro dei sogni. Io, però, sono già contento così: Pesaro è ora nel gruppo delle migliori del continente e, francamente, non mi sento davvero di chiedere altro…”.

Alberto Pisani  

 


 
 
 
 
FattiNostri  
  Lotto
<
  Redazione
<
  Hanno collaborato a questo numero
<
  Profilo degli autori di questo numero
<
  Come si collabora
<
  Dove si trova
<



TuttoPesaro  
  San Benedetto, varato il recupero
<
  I primi 123 anni del Conservatorio
<
  Giulio Coli: quel sindaco senza nome
<
  La targa PS –50000
<
  Ivo Scherpiani: Un ann dop
<
  La webcam di Piazza del Popolo
<



TuttoFano  
  Racconto: Quello che conta
<



Opinioni e Commenti  
  Hanno detto
<
  Giustizia e “realpolitik”
<
  Dalmazia: A casa della regina Elena
<
  Le vacanze a Fiume
<
  La cucina in Istria
<
  Pesaro e Urbino: Guida ospitalità 2005
<



Speciale  
  Tartanon pesarese:
un veliero adriatico

<



Scienza  
  Perché non si cade andando in bicicletta?
<



Società  
  Casa per anziani
<
  Il linguaggio dei messaggini
<
  Mali incurabili e fumo passivo
<
  Fumo e paradossi
<



TuttoSport  
  Basket: Questa piccola, grande Scavolini
<
  ColleMar-athon 2005
<
  Vela: La 21^ Pesaro-Rovigno
<
  Colori e simboli delle vele pesaresi
<
  Ciclisti fanesi
<



Consumatori  
  Le due follie
<
  Acu - Informazione fiscale
<
  Il Caso: Il regalo “peloso”
<
  Banche e Assicurazioni
<
  Brevi
<



Lettere e Arti  
  Sul corpo della Musa
<
  Filippo Terzi, grande architetto del 1500
<
  Le radici di Pesaro sulla viva pietra
<
  Le “nozze d'oro” di Elvidia Ferracuti
<
  Un corso di arte contemporanea
<
  Gradara, capitale del medioevo
<
  Questioni di lingua:
Il balletto degli accenti (2)

<
  Filmetauro: cinema per i giovani
<
  Cinema: Le metamorfosi dello sguardo
<
  Segnalazioni editoriali
<



 
 
 
 

Lo Specchio della Città - periodico per la Provincia di Pesaro e Urbino - Redazione: tel. 0721/67511 - fax.0721/30668 - E-mail:info@lospecchiodellacitta.it

Continuando la navigazione si accetta che possano essere usati cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e a scopo statistico. Informativa completa